Haaland, Laporta: “Tutto è possibile. Il mondo deve prepararsi al nostro ritorno”

Non è una novità che un attaccante come Erling Braut Haaland faccia gola a diverse big europee. Tra queste c’è anche il Barcellona, con un Joan Laporta determinato più che mai a riportare il club al massimo livello di competitività. Il numero uno blaugrana, in occasione della presentazione alla stampa dell’ultimo arrivato Ferran Torres, ha rilanciato ulteriormente le ambizioni della società catalana sul mercato.

BARCELLONA, LAPORTA E’ DETERMINATO. LE SUE PAROLE SU HAALAND

La complicata situazione debitoria del club e soprattutto le difficoltà nel tesserare i nuovi giocatori a causa di un tetto salariale eccessivamente alto non sembrano arrestare il presidente del Barça che, pur senza nominandolo, ha risposto senza mezze misure quando i giornalisti presenti gli hanno fatto il nome di Erling Braut Haaland.

In particolare, queste sono state le sue parole, riportate da Calciomercato.com:

“Tutto è possibile se si fa al meglio e, se si lavora bene, sono sicuro che le cose verranno fuori alla grande. Tutti i grandi calciatori si vedono con la maglia del Barcellona e il club sta recuperando il suo peso specifico anche sul mercato. Tutto il mondo si prepari al fatto che stiamo tornando ad essere un punto di riferimento, anche sui trasferimenti dei calciatori. Ho questa convinzione e l’arrivo di Ferran Torres ne è la dimostrazione”.

Haaland Laporta

Un messaggio di sfida per le principali concorrenti in ambito internazionale ma soprattutto per il Real Madrid, che per la prossima stagione ha messo nel mirino la stella del Paris Saint-Germain Kylian Mbappé e che, a sua volta, è sulle tracce di Haaland. L’attaccante norvegese del Borsussia Dortmund non ha ancora deciso se a giugno lascerà o meno la Germania ma nelle scorse ore, da una località spagnola nella quale stava trascorrendo le vacanze, a qualche curioso che lo aveva interrogato sul suo futuro ha risposto:

“L’anno prossimo giocherò nella Liga“.

LEGGI ANCHE:

Vlahovic, Barone: “Non deve illudere i tifosi. Il rinnovo non ci sarà”

Caso Lukaku: per l’ex Inter multa e tregua con il Chelsea

Milan, Albertini: “Botman sarebbe ideale, Adli mi incuriosisce. Su Kessie…”

Articolo precedenteVlahovic, Barone: “Non deve illudere i tifosi. Il rinnovo non ci sarà”
Articolo successivoCovid Napoli, Spalletti positivo: niente Juventus

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui