Thiago Motta, tecnico del Bologna rivelazione di questa stagione, sta prepotentemente prendendo il sopravvento tra le scelte del Milan

IbrahimovicVota Antonio”, inteso come Conte, ex tecnico della Juventus e dell’Inter nonché prima scelta assoluta dell’ex centravanti svedese, attualmente importante dirigente RedBird, per il futuro della guida tecnica del Milan. Malgrado il contratto in scadenza nel giugno 2025, tutto lascerebbe propendere verso un addio anticipato di Pioli già a fine stagione, con l’unica variabile rappresentata dall’eventuale percorso glorioso in Europa League, unico vero traguardo plausibile per una stagione in cui il Diavolo potrebbe ritrovare gli inferi anche a causa della sempre più probabile seconda stella dei cugini nerazzurri.

Proprio per questo, anche nel ritorno della gara contro il Rennes, in programma domani, il tecnico rossonero parrebbe orientato a schierare una formazione tipo, con il ritorno dal primo minuto dei vari Leao, Pulisic e Giroud, assenti di lusso dei primi quarantacinque minuti del posticipo di domenica. Alla prima debacle del 2024 dell’U-Power Stadium di Monza e dopo un percorso nettamente positivo con risultati confortanti, impazzano nuovamente i “PioliOut” sui social dei sostenitori rossoneri, a dimostrazione di quanto la fiducia nel tecnico sia ormai ai minimi storici da tempo.

Ibra “Vota Antonio”, ma è Thiago Motta il tecnico più vicino al Milan

A fine stagione, dunque, a prescindere dall’eventuale sbarco degli arabi nel mondo rossonero attraverso l’acquisizione delle quote di minoranza, lo staff tecnico verrà rivoluzionato e scelto dall’attuale board. Secondo quanto riportato da calciomercato.com, al momento, gli ultimi exit poll vedrebbero Thiago Motta nettamente favorito sulla concorrenza, in relazione all’ingaggio percepito dal tecnico e all’eccellente lavoro svolto a Bologna in questo biennio.

Il tecnico italo-brasiliano è pronto per il grande salto e il contratto in scadenza con la società felsinea potrebbe ulteriormente agevolare lo sbarco dell’ex centrocampista dell’Inter nel mondo rossonero. Il profilo del Mister rossoblù metterebbe davvero tutti d’accordo, Ibra compreso, legato da una profonda amicizia con lo stesso Motta, come affermato dall’avvocato del tecnico in una recente intervista.

Articolo precedenteGiroud, ipotesi MLS sempre più plausibile: addio al Milan a giugno
Articolo successivoMan. United su Bremer, la Juve prepara le contromosse: i nomi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui