I MIGLIORI CALCIATORI SVEDESI – Tanti sono campioni e talenti stranieri che hanno calcato i campi della Serie A sin dai primi del ‘900 con la “colonia” inglese da cui furono fondate Milan e Inter.

Fra le tante nazionalità che hanno arricchito il calcio italiano è impossibile non citare i tanti svedesi protagonisti in Serie A; molti di questi sono stati e sono grandi goleador e uomini scudetto. Vediamo i migliori calciatori svedesi che hanno giocato in Serie A.

Il Milan sul tetto d’Europa con gli svedesi. Hamrin alla Juventus, ma vincente al Milan

Impossibile non citare il famoso Gre-No-Li, trio svedese che ancora farà venire i brividi a molti tifosi rossoneri. Erano gli anni ‘50 e nell’Italia del dopoguerra tutto ciò che veniva da “fuori” era oggetto di fascino, ma anche timore.

Per i calciatori stranieri era molto più difficile in quel periodo imporsi nel massimo campionato italiano; ma non per i calciatori svedesi che avevano appena conquistato il trofeo olimpico di calcio nel ‘48 e due anni più tardi ai mondiali organizzati in casa sarebbero caduti solo in finale contro il Brasile di Pelé.

Fu così che arrivarono tanti nomi svedesi nella nostra Serie A e fra questi i campionissimi già citati del Milan Liedholm, Nordahl e Gren, che trionfarono in due coppe latine nel 1951 e nel 1956; competizione che può considerarsi pronipote della Champions League, manifestazione a cui il Milan potrebbe nuovamente partecipare l’anno prossimo stando alle quote sulla Serie A disponibili online sempre grazie a un altro svedese: Zlatan Ibrahimovic.

Tuffandoci nuovamente nel passato, anche alla Juve arrivò uno svedese, e che calciatore: parliamo di Kurt Hamrin che con i suoi 190 goal in Serie A è attualmente fra i primi dieci marcatori di tutti i tempi del nostro campionato.

Ma il prolifico e brevilineo attaccante svedese, con caratteristiche fisiche tutt’altro che “nordiche”, riuscì a vincere lo Scudetto soltanto approdando al Milan nel ‘67; e ha continuato a vincere in Europa la Coppa dei Campioni sempre con i rossoneri, due coppe Italia con la Fiorentina, oltre a due coppe delle coppe, vinta con entrambe le maglie.

Gli anni ‘90: Andersson e Brolin. Poi Ibra e Kulusevski

Per gli amanti del calcio nostalgico il nome di Tomas Brolin farà venire alla mente le gesta del grande Parma che contendeva lo Scudetto alla Juventus per buona parte degli anni ‘90.

Brolin, proprio come Hamrin, riuscì a vincere una Coppa UEFA, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA e una Coppa Italia; inserendosi di diritto fra gli svedesi più vincenti e influenti del campionato italiano.

Meno centravanti dei citati predecessori, ma con un’ottima tecnica individuale e un’ottima visione di gioco, ha condiviso i campi di gioco e il derby emiliano con il Bologna con Kennet Andersson.

Soprannominato “la torre”, è stato uno dei primi centravanti di nuova generazione: prestante e alto (193 centimetri) ma con un’ottima tecnica, al servizio della squadra e importante sulle palle inattive.

Oltre 100 presenze con il Bologna aiutò Roberto Baggio a siglare 22 reti nella stagione 1997-1998; una delle migliori per il Bologna negli ultimi 25 anni, stagione terminata con la qualificazione alla coppa Intertoto.

Negli ultimi anni due nomi di calciatori svedesi sono sulla bocca di tutti in Italia per motivi differenti. Uno è Zlatan Ibrahimovic, arrivato al Milan dopo l’esperienza americana e portava con sè più dubbi che entusiasmo. Dubbi zittiti, entusiasmo alle stelle, per quella che in questo momento è una delle migliori stagioni mai giocate dallo svedese a livello realizzativo.

L’altro calciatore svedese è Kulusevski: approdato alla Juventus quest’anno, ha mostrato soltanto in parte il suo valore che si è tradotto in una spesa per la Juve di oltre 35 milioni di euro.

Ebbene la società bianconera si aspetta di più da questo calciatore; che ha sicuramente il talento di suoi connazionali che hanno fatto la storia del calcio italiano.

Articolo precedenteL’Europa Conference League
Articolo successivoRisultato Genoa Benevento, un super Pandev non basta al Grifone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui