Havertz Chelsea: il talento tedesco, classe 1999, ha affrontato diversi argomenti riguardanti il suo club dal ritiro della Nazionale.

L’inizio di stagione non è da considerare così complicato nonostante il sesto posto in classifica. I tanti acquisti provenienti dal mercato devono ancora ambientarsi. Il calcio è talmente veloce che possono cambiare tante cose in poco tempo”.

Kai Havertz suona la carica. Alla vigilia degli impegni che vedranno protagonista la sua Germania contro l’Ungheria (stasera) e l’Inghilterra, lunedì, in una sfida dal grande fascino, l’attaccante del Chelsea ha minimizzato sulle difficoltà incontrate dai Blues in questa prima parte di stagione.

Fiducia incondizionata nelle capacità di reazione dei propri compagni a pochi giorni dalle sfide già da dentro-fuori contro il Milan di Stefano Pioli, nella terza e quarta giornata del gruppo E di questa edizione della Champions.

Proprio la sconfitta subìta in Croazia contro la Dinamo Zagabria, è costata carissima al suo ex tecnico, nonché connazionale, Thomas Tuchel. Il talento ex Bayer Leverkusen ha espresso tutta la propria sorpresa nell’ apprendere del licenziamento di Tuchel in relazione a tutti i trofei sollevati al cielo dai Blues dal suo insediamento in panchina, tra i quali la Champions e il Mondiale per club.

Havertz, in ogni caso, non ha lesinato complimenti anche al nuovo tecnico della società londinese, Graham Potter: “Ha destato subito un’ottima impressione; la squadra è forte e si diverte a giocare insieme”. Un avviso, neanche tanto velato, al Diavolo…

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteCalciomercato Milan, contatti con un club per Ballo Tourè
Articolo successivoItalia-Inghilterra 1-0, Mancini: “Ci giochiamo il primo posto, conta personalità e non sistema”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui