Nel cassetto di Erling Haaland, centravanti del Manchester City, ci sarebbe il sogno di indossare la maglia del Real Madrid, ma il City…

Lo impone la storia, lo dicono i numeri dall’alto delle 14 Coppe dei Campioni/Champions League ad impreziosire la bacheca più titolata al mondo. Il Real Madrid ha sempre annoverato tra le proprie fila i calciatori più forti del mondo, in ogni epoca. In attesa di capire quale sarà il futuro di Kylian Mbappè, da sempre vicino alla Casa Blanca, un altro fenomeno generazionale potrebbe restare ammaliato al cospetto delle sirene madrilene.

Secondo quanto appreso dall’autorevole fonte dell’ESPN, Erling Haaland ambirebbe da tempo ad indossare la casacca blanca. Fresco vincitore della scarpa d’oro con l’incredibile score di 36 reti in Premier League, nonché protagonista della grande cavalcata del cannibale Manchester City di Guardiola, il centravanti norvegese avrebbe più volte espresso il desiderio di raggiungere la capitale spagnola.

Il club inglese, preoccupato per l’evolversi della situazione ben conscio del fatto che, i blancos, andranno a caccia di una punta per l’immediato futuro, avrebbe intenzione di preparare la contromossa. L’idea sarebbe quella di estendere ulteriormente, oltre il 2027, il contratto in essere con i citiezens blindando a doppia mandata la possibile porta di uscita del classe 2000. La macchina da gol norvegese, malgrado sia ancora a secco in quest’edizione della Champions, in campionato ha già ripreso il proprio ruolino di marcia, complici 8 reti nelle prime 7 uscite.

Oltre all’articolo: “Haaland sogna il Real Madrid: il City prepara la contromossa”, leggi anche:

  1. Milan-Newcastle, Pioli: “Gruppo unito, forte, responsabile”
  2. Cagliari, Petagna: “Contento e a disposizione, mister Ranieri…”
  3. Verona, Sogliano: “Sarà difficile, il mercato…”
  4. Italia, Spalletti: “Felicità, sogno che parte da lontano. Napoli…”
  5. Supercoppa europea, Man City-Siviglia si conclude ai rigori
  6. Arsenal, Saka prolunga: “Posto giusto, tutto per esprimere il potenziale”
  7. Cagliari, Ranieri: “Tutti mi aspettavano, abbandonato l’egoismo e paura di rovinare”
Articolo precedenteReal Madrid, Ancelotti: “Modric imprescindibile, Vinicius-Bellingham…”
Articolo successivoMourinho e il futuro in Arabia Saudita: “Un giorno allenerò lì”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui