Erling Haaland, centravanti del Manchester City e tra i più forti del mondo, è un grande rimpianto di Ole Gunnar Solskjaer: le parole

Ho chiamato  il Manchester United prima che, il suo nome, fosse sulla bocca di tutto il calcio europeo. Il suo talento mi colpì, sembrava già un predestinato; così, si sarebbe potuto trovare un accordo per 4 milioni per portarlo a Manchester, ma nessuno mi diede ascolto”. Attraverso questo virgolettato riportato ad un quotidiano norvegese, Ole Gunnar Solskjaer, ex centravanti del Manchester United, ha espresso tutto il proprio rammarico per una trattativa che avrebbe condotto, Erling Haaland, sull’altra sponda di Manchester.

L’ex tecnico dei Red Devils, aveva già segnalato alla società quel giovane che gli pareva tanto promettente e che, nel giro di tre stagioni, si è trasformato in una macchina da gol. Dopo aver tagliato il traguardo delle cinquanta reti stagionali tra tutte le competizioni con la maglia del City, il centravanti classe 2000 ha smentito (i pochi) scettici trascinando il Manchester City verso la vittoria della Premier League e in semifinale di Champions League. Il rimpianto di Solskjaer, visto l’andamento di Haaland al Salisburgo prima, al Borussia Dortmund e ai citiezens, poi, è divenuto parte integrante anche dei tifosi dei Red Devils.

Oltre all’articolo: “Haaland, rimpianto United: “Potevo farlo acquistare per 4 milioni!”, leggi anche: 

Articolo precedenteDe Ketelaere, incontro a fine stagione per il futuro: la novità
Articolo successivoVerona-Torino, Juric: “Bisogno di punti, mancano i particolari”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui