[df-subtitle]L’ex allenatore dell’Udinese Francesco Guidolin, ora voce di DAZN che ha commentato proprio la partita d’esordio tra Udinese e Parma nella serata di domenica, è stato intervistato dal Messaggero Veneto sul match del Tardini. [/df-subtitle]

Questi sono i concetti più importanti estratti dall’intervista a Guidolin:

“All’Udinese va dato atto della bella e difficile rimonta, ma per il tipo di giocatori, più adatti alla corsa e agli strappi, mi aspetto un calcio meno di possesso e ragionato, ma più verticale. Mi aspetto molto quest’anno da De Paul, troppo discontinuo in passato, ma capace di essere molto più determinante di quello che si è visto. Mi è piaciuto Machis, in un paio di occasioni ha saltato bene l’uomo nell’uno contro uno, mentre al momento la coppia di centrali Ekong-Nuytinck è da rivedere.”
Lasagna è un giocatore alla Morata, va sfruttata la sua velocità negli spazi, su Scuffet bisogna avere fiducia, non si disputa un girone di ritorno come il suo in serie A a soli 18 anni se non si hanno qualità importanti”

Articolo precedenteCornelius, l’agente: “L’Atalanta lo tiene in ostaggio”
Articolo successivoDAZN, parla il CEO: “Tifosi al centro del nostro progetto, miglioreremo il servizio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui