[df-subtitle]“De Bruyne è un ragazzo fantastico”[/df-subtitle]Il tecnico del Manchester City, Pep Guardiola, è stato il protagonista della trasmissione “Universo Valdano“, dove ha parlato del suo mondo, dal passato fino al possibile futuro: “Se mi daranno la possibilità di farlo allenerò una nazionale. Spero di chiudere la mia carriera li dove l’ho iniziata, al Barcellona“.

Guardiola si è poi soffermato su alcune figure calcistiche incontrare durante la sua carriera:

Su Roberto Baggio, suo ex compagno di squadra al Brescia: “Era un calciatore incredibile. Nonostante due operazioni al crociato, che lo hanno portato quasi a zoppicare, in campo era sempre al posto giusto. Era li dove immaginavo che fosse. Chissà cosa sarebbe stato senza infortuni e con una squadra di qualità alle spalle, non riesco nemmeno ad immaginarlo”.

Su Diego Simeone, collega di Guardiola, attuale allenatore dell’ Atletico Madrid: “Prima di andare all’Atletico venne a vederci allenare. Mi stupi molto quando si avvicinò e mi disse ‘ a me questa cosa non piace, questo stile non lo sento mio’. Li pensai subito fosse un grande”.

Su Sergio Busquets, allenato da Pep al Barcellona: “Era il secondo, terzo giorno che si allenava con noi, Messi si avvicinò e mi disse ‘ questo è buono’ “.

Su Kevin De Bruyne, centrocampista del Manchester City: ” E’ un ragazzo fantastico. Il perchè l’ho capito poco tempo fa, quando ho conosciuto la sua famiglia”.

 

Articolo precedenteFiorentina, Pjaca: “A Napoli per vincere, voglio il mio primo gol in A”
Articolo successivoESCLUSIVA EC – Fiore: “Udinese, l’inizio è convincente, ma col Toro potrebbe non bastare. Sulla Nazionale…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui