Papu Gomez positivo: l’articolo 11 del regolamento Mondiale Antidoping è chiaro sulle ripercussioni per le vittorie di Argentina e Siviglia

La domanda sorge spontanea e, la risposta, potrebbe non risultare così scontata, tanto che sarebbe meglio chiarirla prima di creare qualsiasi equivoco. La notizia riguardante la positività al test antidoping del Papu Gomez, trequartista argentino passato al Monza, non più di tre settimane fa, a parametro zero, ha ulteriormente scosso un mondo del calcio già destabilizzato dalla grana scommesse.

Nella giornata di ieri, infatti, l’ex numero 10 dell’Atalanta è stato squalificato per due anni per l’assunzione di una sostanza illecita, la Terbutalina, poco prima della partecipazione al Mondiale in Qatar. In attesa di presentare ricorso, il calciatore non potrà rendersi disponibile agli ordini di Palladino dopo l’esordio avvenuto al Mapei Stadium, nella gara vinta contro il Sassuolo.

Nelle ultime ore, però, molti sostenitori argentini sono intervenuti sulle varie piattaforme social per cercare chiarimenti in merito a possibili ripercussioni sul Titolo Mondiale conquistato dalla Nazionale in Qatar, con Gomez che ha preso parte alla spedizione albiceleste. In questo senso, l’articolo 11 del regolamento Antidoping scongiura qualsiasi rischio.

Il Mondiale all’Argentina verrebbe revocato, infatti, solamente se fossero due o più i calciatori positivi al test. Analogo discorso per il Siviglia, squadra con la quale, Papu Gomez, ha alzato al cielo l’Europa League a Budapest nella finale contro la Roma. Da questo punto di vista, il calciatore vedrebbe rimossi i titoli dal proprio palmarès, al contrario delle squadre.

Oltre all’articolo: “Gomez positivo: le norme FIFA sui titoli vinti da Argentina e Siviglia”, leggi anche:

  1. Commisso raggiante: “Gli obiettivi della Fiorentina sono chiari”
  2. Paratici-Napoli, possibile accordo malgrado l’inibizione: ecco come
  3. Conte al Napoli, la pista si complica: spunta un altro candidato
  4. Italia, Bonaventura: “Mio padre era orgoglioso della Nazionale, Italiano…”
  5. Bologna, Zirkzee conquista i rossoblù ma ora lasciamo stare Arnautovic
  6. Italia, Bonaventura: “Mio padre era orgoglioso della Nazionale, Italiano…”
  7. Bologna, Zirkzee conquista i rossoblù ma ora lasciamo stare Arnautovic
  8. Ufficiale: Wayne Rooney è il nuovo allenatore del Birmingham City
Articolo precedenteSerie A, 9a giornata di Fantacalcio: le possibili sorprese reparto per reparto
Articolo successivoVerona-Napoli apre la nona giornata: così al Bentegodi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui