GIARETTA DS WATFORD – In diretta a CMIT TV, è intervenuto Cristiano Giaretta, direttore sportivo del Watford neopromosso in Premier League.

BARELLA O LUKAKU VIA DALL’INTER – “Diciamo che le potenzialità in Premier League ci sono, soprattutto per qualche club. Tutto può accadere ma faccio fatica a pensare che l’Inter possa perdere un altro giocatore così importante. C’è uno Scudetto da difendere, anche se i soldi mettono tutti d’accordo”.

HAUGE O LEAO PER IL WATFORD – “Non sono tra i giocatori più chiacchierati in Premier e non sono sotto la nostra lente ingrandimento. Dobbiamo completare la squadra con un centrocampista. Abbiamo portato giocatori importanti come Etebo, Danny Rose, Dennis, Fletcher. Scambio tra Success e Stryger Larsen con l’Udinese? No, non abbiamo necessità in quel ruolo. Ma per Success, nel momento in cui c’è un’opportunità, possiamo valutare opzioni. Lui ha grande potenzialità e stiamo valutando anche l’opzione Udinese”.

IPOTESI RAMSEY O VECINO Ramsey sarebbe un grande colpo, ma ha un contratto molto alto. Vecino ci piace, ma non l’abbiamo mai approcciato – ammette Giaretta, ds Watford – non credo andremo su questi giocatori. Mi piacerebbe aggiungere un giocatore inglese o che ha giocato in Premier, vorremmo aggiungere esperienza in squadra con qualcuno che ha già giocato in questo torneo”.

XHAKA ROMA E JAMES RODRIGUEZ “Xhaka è il giocatore giusto per Mourinho, se potessi lo prenderei. Alla Roma ci starebbe benissimo, non avrei dubbi. James Rodriguez? Vedrei bene anche lui, è un giocatore vero, che sa giocare e che può dire la sua“.

RINNOVO INSIGNE – “Fatico a pensare ad un addio al Napoli, credo che anche lui possa far di tutto per restare. Quando c’è la volontà da entrambe le parti non vedo perché non possa proseguire il matrimonio”.

FOTO: Profilo Facebook Cristiano Giaretta

 

LEGGI ANCHE:

Di Lorenzo e Napoli ancora insieme: è ufficiale il rinnovo fino al 2026

La Ligue 1 pesca in casa Roma: Kluivert verso il Nizza e Olsen al Lille

Robben lascia il calcio, stavolta definitivamente: “una scelta difficile”

Fiorentina, Italiano si presenta: “difendere bene, attaccare meglio”

Articolo precedenteMercato Cagliari, Semplici: “Nainggolan, Godin, Nandez…”
Articolo successivoEuropei e comunicazione: una analisi controcorrente

2 Commenti

  1. PARLO X LA MIA SQCUADRA DEL CUORE,L’INTER.X LE FASCE PENSO CHE ZAPPACOSTA FAREBBE IL GIOCATORE,GIUSTO ESSENDO ITALIANO E CONOSCE BENE IL GIOCO.X BELLERIN,E ALTRO.DEVONO INSERIRSI NEL CALCIO ITALIANO E D TEMPO È POCO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui