GENOA VERONA PARO Si arrende l‘Hellas al Ferraris, si arrende alle motivazioni di un Grifone che si doveva salvare. Finisce 3 a 0
con Genoa che non ha mai mollato di un centimetro la partita, anche con un uomo in meno.

GENOA VERONA PARO La formazione di Juric nonostante un esaltante finale di campionato, conclude la stagione al nono posto. Squadra rivelazione del campionato nonostante i tanti giudizi negativi a inizio stagione.

GENOA VERONA PARO A fine partita a Dazn non si è presentato Juric, espulso nella ripresa assieme a Romero, ma il suo vice Matteo Paro che ha parlato così della partita:

“È già da un paio di partite che abbiamo nove o dieci assenze. Anche stasera abbiamo dovuto far giocare Dimarco difensore. Come tutte le squadre siamo arrivati a questo finale di stagione un po’ acciaccati. Credo che la squadra abbia comunque fatto una prestazione positiva, abbiamo pagato delle incertezze nel primo tempo. Credo che comunque la squadra meritasse il gol, per quello che aveva espresso in campo. Ci dispiace per il risultato, ma sappiamo di aver fatto un’ottima stagione”

GENOA VERONA PARO In casa gialloblù si guarda già al futuro, la squadra dovrà sicuramente disputare un campionato dignitoso, magari cercando di ripetere l’esaltante stagione appena terminata. Ma tante saranno le cessioni:

“Sicuramente cambieremo tanto, perderemo giocatori importanti, per cui è come se ci ritrovassimo nella stessa situazione dello scorso anno. Abbiamo creato un modo di giocare che tenteremo di riproporre, ma sappiamo che non è facile. Dobbiamo partire con umiltà, mettendoci in testa che lotteremo per la salvezza. Ci saranno squadre che faranno meglio, noi avremo magari qualche difficoltà in più. Dovremo essere bravi ad azzerare, apprezzare quanto fatto quest’anno e ripartire con umiltà”.

Sarà un Verona di giovani o giocatori in cerca di rivincita come accaduto quest’anno con i vari Veloso Lazovic e Faraoni? Paro ha così commentato:

“Se ne sta occupando il direttore. La società vuole giocatori del più alto livello possibile. Non so rispondere quali identikit stiano cercando, ma sono certo che faranno un ottimo lavoro, e noi cercheremo di migliorarli in campo”.

Articolo precedenteGenoa Verona Nicola: “E’ come se ci fossimo salvati due volte”
Articolo successivoGenoa lettera Davide Nicola: “Seguo una meta e fa di me un vincente”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui