GENOA SPORS Serata di interviste importanti in casa rossoblù. Dopo l’intervista rilasciata a Telenord da parte di Blazquez, è toccato a Spors parlare di Genoa a “Kicker meets Dazn” . Il giovane general manager del Genoa ha parlato dei suoi esordi:

“Studiavo per fare l’insegnante in Germania ma dopo aver superato il corso di formazione presso l’Università di Heidelberg non ho mai messo piede in una scuola. Iniziai a collaborare ad un progetto universitario dell’Hoffenheim, il club del nostro Land. Registravo ciascuna partita cui presenziavo con una fotocamera che mi portavo da casa dentro uno zaino, era un compito piuttosto facile da svolgere”

GENOA SPORS Poi ancora sulla sua carriera:

“In quegli anni era raro trovare qualcuno che guardasse più partite di me. É stata la mia educazione. Il mio consiglio a chi vuole intraprendere questa carriera è di uscire e guardare le partite, andare negli stadi il prima possibile e ai campionati nazionali Under 19″

GENOA SPORS Infine Spors si è concentrato sul Genoa facendo il punto della situazione sull’intera rosa a disposizione:

“Complessivamente il Grifone ha ottanta giocatori sotto contratto, compresi i prestiti. Sarò molto presente nei prossimi diciotto mesi, il mio sguardo è già puntato al 2024 e al 2025. L’idea di calcio è un punto non negoziabile quando scelgo”

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteGenoa Blazquez: “Salvezza difficile, ma resteremo qui”
Articolo successivoPSG, follie per Mbappè: offerti 50 mln annui al francese e premio alla firma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui