GENOA ROMA MOURINHO Riparte da Genova la Roma grazie al 2 a 0 maturato nel finale del secondo tempo. Una doppietta del giovane Felix permettere ai giallorossi di tornare a vincere dopo due KO consecutivi che avevano scatenato parecchio malumore

GENOA ROMA MOURINHO Una vittoria meritata per il gioco e le occasioni avute da Pellegrini e compagni. Si porta così al quinto posto la Roma scavalcando la Lazio e restando a tre punti dal quarto posto

GENOA ROMA MOURINHO Ecco l’analisi del tecnico della Roma come riportato da Tmw sulla partita:

Se oggi non vincevamo questa partita ci sarebbe stata grande frustrazione per come abbiamo giocato. Sarebbe difficile dire che abbiamo giocato molto bene senza aver vinto ma anche senza quei due gol la squadra ha giocato molto bene. Il risultato diventa importante per la classifica. Qualche risultato negativo non è un dramma ma eravamo in un momento di difficoltà e volevamo tornare all’Olimpico giovedì con una faccia diversa. Giovedì sarà una gara decisiva per la qualificazione e vincere oggi ti dà uno stato d’animo diverso”.

GENOA ROMA MOURINHO Sul giovane Felix che sarebbe dovuto andare in nazionale ma che alla fine ha scelto di restare a Roma, il mister ha così commentato:

“‘E’ stata una decisione basata sulla consapevolezza che bisogna tanto imparare e lavorare. Lui vuole ovviamente andare nella sua nazionale ma ci vuole andare con uno stato di maturità importante. Vuole lavorare fino alla fine della stagione e non vuole perdere l’opportunità di stare con noi. E’ stata una richiesta sua. Penso che un giocatore deve avere l’opportunità di fare quello che lui pensa sia la cosa giusta da fare. E secondo me era la cosa giusta da fare: lavorare con noi con tranquillità e crescere. Un giorno la sua nazionale avrà un giocatore prodotto finito e non come adesso, un giocatore che deve imparare”.

Infine su Zaniolo rimasto in panchina tutta la partita:

Questo schema non era questo che voglio sviluppare con la squadra. Abbiamo adattato El Shaarawy che ovviamente non è un terzino ma un ala molto offensiva per cercare di equilibrare la squadra che è squilibrata in questo momento con i tanti problemi che abbiamo. Il problema non è Zaniolo. Io sono contento. Se ho tempo per lavorare e per sviluppare lo vedo anche come uno dei due attaccanti perchè lo può fare. Quando ho messo Felix, ho pensato a lui e Nicolò insieme però ho visto il Genoa che si abbassava e c’era poco spazio per giocare e quindi non era una partita per Zaniolo. Non c’è nessuno problema. Giovedì o domenica sicuramente giocherà. Questa settimana ho letto problemi con Mkhitaryan, con Zaniolo e con tutti. Dopo che abbiamo segnato il primo gol in panchina sembrava che avessimo vinto la Champions. Roma è divertente però…“.

LEGGI ANCHE

Articolo precedenteNapoli, frattura a zigomo e orbita per Osimhen: il comunicato
Articolo successivoGenoa Roma Shevchenko: “Ci sono mancati i cambi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui