[df-subtitle]Preziosi: “Com’è stato possibile che l’arbitro non abbia visto un rigore così solare a nostro favore? Lui era lì…”[/df-subtitle]

Enrico Preziosi, presidente del Genoa, non ci sta e passa all’attacco. Il massimo dirigente rossoblu contesta pesantemente alcune decisioni arbitrali, in particolare il mancato rigore assegnato alla squadra di Prandelli per una evidente spinta su Pandev.

Queste le sue dichiarazioni, rilasciate a “La Gazzetta dello Sport“: “Doveva vincere la Roma, non c’è niente da fare. Questa è la sola verità, non è possibile andare avanti in questo modo. A Roma c’era la contestazione e il problema dell’ordine pubblico… Bisogna cambiare tutto, il sistema, ma anche le persone. C’è stata solo malafede, un arbitro non si può rifiutare di controllare se c’è stata un’azione dolosa. Pandev è stato spinto con due mani dall’avversario alle sue spalle, al momento di colpire il pallone. Questa è una vergogna, una vergogna vera…“.

Poi aggiunge: “Con l’arbitro Di Bello la Roma ha vinto dieci volte su dieci, noi invece ne abbiamo perse nove su dieci. Adesso basta. È arrivato il Genoa all’Olimpico e la Roma ha risolto i suoi problemi. Com’è stato possibile che l’arbitro non abbia visto un rigore così solare a nostro favore? Lui era lì… A questo punto considero la VAR una vera e propria arma impropria. Decidano quello che vogliono, ma non è più possibile tacere. Questo è davvero un sistema sbagliato, così non si può andare avanti. Noi abbiamo bisogno di punti, ma se non ci permettono di farli…“.

Articolo precedenteCagliari – Napoli, Pulga: “Risultato che non cambia nulla, Juve più forte, Napoli deve vincere qualcosa”
Articolo successivoJuventus: pressing su De Ligt

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui