GENOA PARMA BLESSIN Pioggia di gol al Ferraris tra Genoa e Parma con il Grifone che vede sfumare la vittoria all’ultimo.

GENOA PARMA BLESSIN Il gol di Estevez nei minuti finali spezza il sogno del Genoa di vedere tutti dall’alto in solitaria. Ma la squadra c’è, la dirigenza ha costruito una formazione competitiva volta a tornare subito nella massima serie.

GENOA PARMA BLESSIN Solo alcune disattenzioni in difesa non hanno consentito al Grifone di ottenere i tre punti. A fine gara come ripreso da Buoncalcioatutti, ecco le parole di Blessin:

“Nel primo tempo abbiamo perso facilmente palla e loro arrivavano con velocità e grande energia nelle nostre retrovie: come ho detto, abbiamo avuto un buon possesso palla e una buona gestione nei passaggi.

Nell’intervallo ho detto ai ragazzi di fare più attenzione. Abbiamo fatto tre regali: dopo il 2-1 siamo rientrati bene in partita, poi sul 3-2 potevamo fare anche il 4-2. Dobbiamo chiudere la partita, in quei momenti dobbiamo essere più lucidi perché abbiamo avuto non so quante ripartenze e non siamo stati bravi neanche a tirare, subendo diverse ripartenze. Dobbiamo gestire meglio le decisioni che prendiamo in determinati frangenti.

Quando guardo al piano partita, vedo comunque che molte cose sono state buone e rispettate: abbiamo creato tanto, abbiamo fatto bene nella gestione del pallone. Dobbiamo concentrarci sui dettagli”

GENOA PARMA BLESSIN Poi ancora sulla gara:

La squadra come prestazione ha fatto molto bene.Per i tifosi è stata una bella partita, con occasioni per il Genoa e per il Parma. Abbiamo controllato il gioco nel primo tempo meno che nel secondo e abbiamo preso tre gol davvero stupidi. Soprattutto nella ripresa abbiamo dominato la partita.

In alcune situazioni abbiamo sbagliato come atteggiamento difensivo, dobbiamo parlarne e migliorare. Oggi siamo stati bravi in fase di costruzione, abbiamo trovato tante vie di uscita in costruzione”.

Infine un commento sugli ingressi di Yeboah e Yalcin che non hanno inciso sulla partita:

Il mio pensiero coi cambi era quello di avere più velocità e trovare la profondità per creare più occasioni. Non voglio criticare nessuno in conferenza stampa, parlerò domani coi ragazzi nella fase di video-analisi. Hanno comunque dato meno di quanto mi aspettassi”.

Articolo precedenteSalernitana De Sanctis: “Siamo competitivi, su Piatek…”
Articolo successivoSarri non sporchi la memoria del suo Napoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui