GENOA NAPOLI GILARDINO Il Genoa sfiora l’impresa contro il Napoli campione d‘Italia al Ferraris: in vantaggio con merito di due reti i rossoblu si fanno rimontare negli ultimi quindi minuti dai partenopei. Finisce 2 a 2 in una partita che aveva visto un ottimo Grifone fino alla mezz’ora della ripresa e con un Napoli mai pervenuto per 75 minuti e galvanizzato dai cambi di Garcia che hanno cambiato la partita dei campani con gli ingressi di Politano e Raspadori.

GENOA NAPOLI GILARDINO Nonostante tutto può considerarsi positiva la partita del Grifone con Gilardino che aveva chiesto coraggio e fame quando si presentava l’occasione giusta: e così è stato.

Il Genoa ha capitalizzato al massimo ogni azione ed errore degli avversari,facendo una gara di coraggio, sacrificio, corsa ed intensità.

Il Grifo ha giocato a testa alta contro un’avversaria che vorrà difendere fino all’ultimo lo scudetto. Il pubblico poi ha fatto la sua parte trascinando la squadra per tutta la partita.

GENOA NAPOLI GILARDINO Quattro punti in quattro gare, un buon bottino nonostante un calendario in salita e la sconfitta degli ultimi minuti di Torino che aveva fatto tornare qualche malumore. Al Ferraris si è visto un brutto Napoli per quasi 75 minuti,lento bella manovra,nervoso e mai pericoloso fino al gol di Raspadori (entrato da pochi minuti) alla mezz’ora della ripresa.

GENOA NAPOLI GILARDINO Ecco le dichiarazioni del tecnico rossoblù a fine gara dagli spogliatoi come ripreso da Tuttomercatoweb.com.

Abbiamo fatto una partita importante. I ragazzi sono stati straordinari per atteggiamento, mentalità e sacrificio. Sia nella fase difensiva sia quando avevamo la palla. Contro una squadra di altissima qualità, con i cambi hanno acquistato ancora di più qualità e ci hanno messo in difficoltà. Da questa partita si devono prendere spunti per il prosieguo della stagione“.

Poi ancora sulla partita:

Abbiamo dimostrato di esserci, i ragazzi hanno dato tutto. I ragazzi hanno fatto una partita di grande forza e approccio della partita. Se penso a Bani e Dragusin come hanno lavorato su Osimhen, Gudmundsson ma tutti sono stati eccezionali. E’ normale che a fine partita ho detto ai ragazzi che ero dispiaciuto del risultato ma ci deve essere la consapevolezza di quanto abbiamo fatto”.

Poi sul pubblico:

Il pubblico ci ha trascinato e i ragazzi hanno trascinato loro. Dobbiamo avere questo DNA, stasera deve essere l’inizio di un percorso importante per questi ragazzi che mi danno sempre grande disponibilità”.

 

LEGGI ANCHE, AD ESEMPIO: 
  1. Cagliari, Petagna: “Contento e a disposizione, mister Ranieri…”
  2. Verona, Sogliano: “Sarà difficile, il mercato…”
  3. Italia, Spalletti: “Felicità, sogno che parte da lontano. Napoli…”
  4. Gironi Europa League 2023/24, ecco tutti i gruppi
  5. Supercoppa europea, Man City-Siviglia si conclude ai rigori
  6. Community Shield, Manchester City vs Arsenal finisce con sorprese nel finale
  7. Sassuolo, Carnevali e il mercato: “Occhio a giovani di prospettiva. Rogerio, M. Lopez, Scamacca…”
  8. Juventus, Allegri: “Buona base e ambizione alta, Chiesa…”
  9. Mercato Real Madrid, Ancelotti: “Rosa di gran qualità. Mbappé…”
  10. Napoli, Garcia: “Buone sensazioni, modulo riduttivo”
Articolo precedenteBarcellona-Betis, i Joao esordiscono e colpiscono
Articolo successivoGenoa-Napoli, Garcia: “Giocato male un’ora”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui