Genoa-Milan, Shevchenko: “Sto cercando di pensare solo a come fermarli. Faccio il tifo per i rossoneri, ma non domani”

Alla vigilia della sua terza partita da allenatore in Serie A, Andriy Shevchenko ha parlato in conferenza stampa di quella che domani sarà sicuramente speciale per lui. L’ex attaccante del Milan, accompagnato da un altro grande come Mauro Tassotti, incontrerà il suo passato per la prima volta nella sfida di Marassi.

GENOA-MILAN, LE PAROLE DI SHEVCHENKO

Ecco le sue parole, riportate da Sky Sport:

“Sicuramente sarò emozionato, ma adesso sto cercando di bloccare le emozioni, perché fa parte del mio lavoro. Sono un professionista e ho promesso ai tifosi del Genoa che farò il massimo e ora penso a fare tutto il possibile per mettere il Milan in difficoltà”.

Venendo alla partita, Shevchenko ha spiegato cosa dovrà fare per mettere gli avversari in difficoltà:

“Il Genoa dovrà essere molto motivato. Dovrà avere un grande spirito. Sarà una partita molto difficile. Il Milan è una squadra di grande qualità e dovremo lavorare tanto. Dobbiamo mantenere la solidità. Dobbiamo ripetere più volte quello che proponiamo in campo e dopo cominceremo ad aggiungere qualcosa in più. Dobbiamo cominciare a controllare meglio la partita e mettere in difficoltà gli avversari”.

Dall’altro lato, i rossoneri fanno paura, nonostante gli ultimi risultati non siano stati positivi:

“È vero che il Milan arriva da due sconfitte, ma gioca un bel calcio, crea tante occasioni. Noi dobbiamo essere molto prudenti, molto attenti. Peseranno tanto le assenze dei nostri giocatori migliori”.

Shevchenko su Genoa-Milan

Fra gli altri, al Genoa dovrebbero mancare alcuni giocatori chiave come Criscito, Destro, Caicedo e Maksimovic.

LEGGI ANCHE, AD ESEMPIO:

Bologna-Roma, Mihajlovic: “Non facile per noi ma nemmeno per loro, Mourinho un grande”

Golden Foot, Salah: “L’Italia mi ha aiutato, bello vincere i premi”

Mercato Napoli Mertens, l’opzione per il rinnovo è al momento difficile

Articolo precedenteBologna-Roma, Mihajlovic: “Non facile per noi ma nemmeno per loro, Mourinho un grande”
Articolo successivoVerona-Cagliari, 15a giornata: cronaca e tabellino [LIVE]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui