Prova di carattere dei rossoneri che, senza gli squalificati Kessiè, Romagnoli e Calabria, senza ovviamente Gonzalo Higuain e senza il loro condottiero Gattuso, riescono a portare a casa i 3 punti battendo 2-0 il Genoa al Ferraris grazie alle reti di Borini e Suso entrambe nella ripresa.

 

La Partita

Prandelli sceglie il 4-4-2 con Biraschi largo a destra e Criscito a sinistra. Davanti la coppia Pandev-Kouamè. Gattuso, senza Romagnoli, Calabria e Kessiè e, ovviamente, Higuain, arretra Calhanoglu a centrocampo con Paquetà e Bakayoko e lancia Borini nel tridente. Dietro c’è Abate sulla destra e Musacchio al centro.

Nel primo tempo il Milan perde subito Zapata per un problema i flessori, al suo posto Conti con Abate centrale. Meglio il Genoa nella prima frazione. L’unico torto dei Grifoni è quello di non concretizzare le numerose occasioni. Biraschi, Lazovic e Bessa non trovano il gol incontrando sulla loro strada un ottimo Donnarumma che salva il Milan. Milan che si sveglia nel finale con Paquetà che colpisce il palo esterno.

Nella ripresa il Milan gioca con un altro piglio. Borini e Paquetà sprecano, il Genoa torna a farsi vedere con Veloso e Bessa ma Donnarumma è ancora super. Al minuto 72 si spezza l’equilibrio: Borini è bravo a sfruttare la chance da titolare concessagli da Gattuso e buca Radu su assist di Conti. Veloso ha la palla del pareggio ma centra la traversa. Nel finale Suso chiude i conti di destro in contropiede. Finisce 0-2.

 

Il Tabellino

Genoa (4-4-2): Radu; Biraschi (76′ Pereira), Romero, Zukanovic, Criscito; Lazovic, Rolon, Veloso (83′ Dalmonte), Bessa; Kouamé, Pandev (58′ Favilli). All.: Prandelli.

Milan(4-3-3): Donnarumma; Abate, Musacchio, Zapata (14′ Conti), Rodríguez; Paquetà, Bakayoko, Chalanoglu (79′ Mauri), Suso (88′ Castillejo), Cutrone, Borini. All.: Gattuso.

Arbitro: Orsato.

Gol: 72′ Borini (M), 83′ Suso (M).

Ammoniti: Romero, Zukanovic, Rolon (G); Paquetà, Borini, Cutrone (M).

 

Articolo precedenteClamoroso Boateng, va al Barcellona
Articolo successivoSassuolo, Boateng: “Barcellona emozione unica, giusto salutare tutti, emozioni miste”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui