GENOA MILAN MARAN Ad un passo da sogno. Il Grifone sfiora l’impresa al Ferraris contro il Milan ancora imbattuto in campionato. Super Destro autore di due gol, Maran ha la meglio sulla scelta inziale fatta lasciando in panchina Scamacca

GENOA MILAN MARAN Donnarumma salva il Milan nel finale con un’autentica prodezza su rovesciata di Scamacca, tre punti che sarebbero stati meritati per il Grifone vista la buona gara giocata per intensità, cattiveria e azioni

GENOA MILAN MARAN A fine gara ai microfoni di Dazn l’ex tecnico del Cagliari ha così commentato la gara:

“Siamo tornati nello spogliatoio arrabbiati, questo la dice lunga sulla mentalità che stiamo acquisendo Stiamo cercando dall’inizio alla fine di essere squadra ed essere pericolosi. Dovevamo solo aggiungere delle cose, alcune viste già oggi, per diventare una squadra completa. Oggi c’è stata una buona risposta ed è arrivato un risultato importante, però volevamo i tre punti. Ora finalmente riesco a lavorare con gruppo più ampio, sto cercando di apportare modifiche che possono aiutare la squadra a superare difficoltà, a cercare di essere pericolosa e aggredire più alta. I ragazzi lavorano con grande impegno, e il risultato sono queste prestazioni. Ora però vogliamo anche vincere”

GENOA MILAN MARAN Il mister ha fatto un bilancio della situazione attuale e traccia il futuro:

La mia volontà è di poter essere pericolosi e partecipare tutti quanti alla fase di non possesso. Oggi lo abbiamo fatto a tratti e sono contento, i ragazzi hanno provato a scrollarsi di dosso un momento pesante. Non bisogna spaventarsi alla prima situazione negativa, cosa che ogni tanto abbiamo fatto. Attraverso questi aspetti si diventa più forti nell’affrontare i momenti della partita.

Purtroppo non potevo dirlo prima perché non volevo sembrassero alibi, ma era ovvio che prima non andassimo così forte. Abbiamo cercato di superare le difficoltà, una cosa così difficile da superare e menomale che abbiamo trovato la gamba giusta per poter recuperare. Prima siamo sempre stati in riserva, in gestione, magari non con tutti ma con alcuni giocatori.

Ora stiamo bene e la squadra sta trovando le certezze di cui abbiamo bisogno. Dobbiamo migliorare la classifica anche se ho detto che non dobbiamo guardarla adesso perché pensiamo solamente alle prestazioni.

Facendo così siamo usciti arrabbiati oggi. Se la guardassimo oggi ci sarebbe da fare i salti di gioia, invece eravamo arrabbiati perché bisognava vincere”.

Infine sulla prestazione di Eldor in attacco, sempre presente con fisicità, grinta e azioni:

“Gioca per la squadra, sa faticare ed essere pericoloso. Sul primo gol ha fatto una giocata da giocatore vero. Lo stiamo conoscendo anche noi con il passare del tempo ma è in continuo miglioramento. Gioca per la squadra, come tutti gli attaccanti che abbiamo in rosa”.

 

LEGGI ANCHE

Articolo precedenteGenoa Milan Pioli: “Volevamo vincere, ma è stata una gara complicata”
Articolo successivoBrutte notizie per Mertens: 2020 probabilmente finito per lui

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui