Gilardino e il Genoa potrebbero valutare una separazione al termine della stagione nonostante il contratto in essere scadente nel 2025

Tredici punti di vantaggio da amministrare fino al termine della stagione, a dodici turni dal termine del campionato di Serie A, su Hellas Verona e Sassuolo. La priorità del Grifone è improntata solamente verso i lidi che conducono alla permanenza in massima serie, obiettivo fondamentale e apertamente dichiarato a inizio stagione per una piazza importante come quella Ligure. A fine anno, si tireranno le somme su altri ed eventuali obiettivi raggiunti, singoli o di squadra, per valutare attentamente cosa possa aspettarsi dalla stagione 2024/2025. Di certo, ci sarebbero tutti i presupposti per un rinnovo contrattuale di Alberto Gilardino, vero precursore di un progetto che sta facendo volare altissimo il Grifone.

Genoa, il rinnovo di Gilardino non è argomento d’attualità: ora…

Eppure, secondo quanto confermato da calciomercato.com, un’eventuale prosecuzione del rapporto in essere tra lo stesso ex centravanti del Milan e la società rossoblu, al momento, appare tutto fuorché scontata. Al termine dell’anticipo del sabato contro l’Udinese, match nel quale il Grifone ha potuto pronunciare la parola “trentatré”, come i punti conquistati sino a questo momento della stagione, lo stesso Gilardino, a precisa domanda rivoltagli da SkySport, ha dichiarato: “Rinnovo? Non ho ancora sentito la società”. Un virgolettato che stride con quanto affermato di recente dalla stessa dirigenza, la quale si era detta speranzosa di poter incontrare quanto prima il tecnico al fine di aprire il tavolo delle trattative per il prolungamento.

In tutto ciò, un nome che potrebbe tornare strettamente d’attualità sarebbe quello di Davide Possanzini, anch’egli ex centravanti e attuale tecnico rivelazione del Mantova. Il Genoa potrebbe iscriversi alla corsa per l’ex attaccante della Sampdoria al pari di Sassuolo e Palermo, in attesa di capire quale delle parti, tra la dirigenza stessa e Alberto Gilardino, abbia più voglia di allontanarsi dall’altra entro giugno. La sensazione, comunque, è che la questione venga risolta solamente a fine stagione, in un senso o nell’altro.

Articolo precedenteUFFICIALE Svezia, Tomasson è il nuovo CT
Articolo successivoDall’Inghilterra: Real Madrid, accordo verbale con Davies

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui