GAZ METAN ROMEO – Lo scorso giugno, Roberto Romeo ha iniziato la sua settima stagione tra le fila del Gaz Metan, squadra di Liga I (la massima serie romena) della città di Medias.

La rosa allenata da Edward Iordanescu sta disputando un grande campionato, e non a caso al momento è seconda in classifica alla pari del Viitorul con 15 punti.

Nell’ultimo turno è poi arrivato un netto successo per 4-0 sulla “nuova” Steaua Bucarest. A livello individuale, Romeo – 29 anni – ha totalizzato 4 presenze per un totale di circa 200 minuti.

GAZ METAN ROMEO – Il terzino destro, ma impiegabile anche nel ruolo di esterno di centrocampo, ha parlato in esclusiva a “Europa Calcio” di questo grande inizio del Gaz.

[df-subtitle]La classifica dice secondo posto, vi aspettavate un avvio così importante?[/df-subtitle]

Avevamo iniziato con un pareggio, ma poi è andata sempre meglio. La grande vittoria di domenica è stata molto importante perché ci ha dato ancora più confidenza. Speriamo di continuare così“.

[df-subtitle]Si può quindi dire che il Gaz è la sorpresa di questa prima parte di Liga I?[/df-subtitle]

Non parlerei di sorpresa, il nostro allenatore non si è mai nascosto e vuole i play-off. Chiaramente dopo una vittoria per 4-0 la gente si aspetta sempre di più. Sarà un percorso difficile perché il campionato è cominciato da poco e le squadre sono molto equilibrate“.

[df-subtitle]A proposito, Iordanescu vi allena dallo scorso gennaio. Che tecnico è?[/df-subtitle]

E’ bravissimo, una grande persona. Tatticamente poi è molto abile, farà strada“.

[df-subtitle]Facendo un discorso più generale, cos’ha di più la rosa rispetto alla scorsa stagione?[/df-subtitle]

Ci sono tanti giocatori nuovi perché tra maggio e giugno c’è stata una mezza rivoluzione. A livello economico non siamo così blasonati, quindi alcuni sono dovuti per forza andare via. Ma nel contempo ne sono arrivati altri ugualmente bravi. Con l’aiuto di tutti possiamo fare bene“.

[df-subtitle]Tra questi giocatori nuovi c’è anche un’altra nostra conoscenza, ovvero Nicolao Dumitru. Com’è stato il suo impatto al Gaz?[/df-subtitle]

Ha portato esperienza e qualità, è uno in gamba. Si vede che ha giocato nel Napoli, in Inghilterra e in Spagna“.

[df-subtitle]Lei finora ha avuto un minutaggio complessivo di circa 200 minuti. Si aspettava maggiore spazio?[/df-subtitle]

Io a destra so giocare in più ruoli. In parte me lo aspettavo di giocare poco, ma mi alleno sempre al massimo così quando arriva l’opportunità mi faccio trovare pronto“.

[df-subtitle]Più in generale, come vede il livello attuale del campionato romeno?[/df-subtitle]

Buon livello. Ci sono poi diversi giocatori italiani oltre a me, come Caparco – anche lui qui da tanti anni -, Montini e Fabbrini. Dico che questo torneo è in crescita, anche alla luce degli ultimi importanti risultati della Romania Under 21“.

FONTE IMMAGINE: www.romaniansoccer.ro

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo è consentita previa citazione della fonte EUROPACALCIO.

Articolo precedenteBarcellona, Neymar a un passo: al PSG soldi, Rakitic, Todibo e Dembélé
Articolo successivoUdinese mercato: diversi nomi in uscita, mentre in entrata…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui