Gennaro Gattuso, ex tecnico di Milan e Napoli, tra le altre, ha ufficialmente firmato il contratto annuale che lo lega al Marsiglia

La notizia era nell’aria da qualche giorno ed è stata ufficialmente comunicata dal club transalpino: Gennaro Gattuso è il nuovo tecnico del Marsiglia. Attraverso un comunicato apparso sui profili social del club, l’ex allenatore di Milan e Napoli, tra le altre, ha firmato il contratto che lo legherà al Marsiglia fino a giugno, con clausola di opzione per un ulteriore stagione. Per l’ex Campione del Mondo si tratta della prima esperienza in Ligue 1 ed erediterà una situazione non certo idilliaca.

Il predecessore, Marcelino, ha infatti rassegnato le proprie dimissioni in seguito ad alcune intemperanze degli esigenti tifosi marsigliesi, per utilizzare un eufemismo, che avevano preso d’assalto il campo di allenamento. Dopo qualche risultato negativo raggiunto dalla squadra, eliminata dai preliminari di Champions League per mano del Panathinaikos e reduce da tre pareggi consecutivi tra campionato ed Europa League, in casa dell’Ajax, i tifosi hanno manifestato tutto il proprio malcontento.

Situazione aggravata dal rotondo 4-0 subito in casa del Paris Saint Germain, che ha accelerato le tempistiche per l’annuncio di Gennaro Gattuso quale nuovo tecnico della Prima Squadra. Nella giornata di sabato, la squadra è attesa dal probante test in casa del Monaco, distante solamente due punti dalla vetta, ma reduce anch’essa da una sconfitta interna, per mano del Nizza.

Gattuso, UFFICIALE la nuova esperienza in Ligue 1: niente Salerno

Nonostante alcuni rumors di mercato lo avessero accostato alla Salernitana come successore di Paulo Sousa, Gattuso riparte da Marsiglia per una scelta fortemente caldeggiata dal Presidente Longoria, intento ad affidare la squadra ad un allenatore dalla grande personalità quale l’ex numero 8 rossonero.

Leggi anche:

  1. Liga,6a giornata: super Atletico nel derby contro il Real, pazzo Barcellona, sogno Girona
  2. Milan-Verona apre il sabato della 5a di Serie A: timbra Leao
Articolo precedenteVerona-Atalanta, Koopmeiners colpisce ancora
Articolo successivoPaulo Sousa, ore di attesa: rischio esonero, ma Gattuso…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui