[df-subtitle]Gattuso: “Dobbiamo mettere da parte la paura, se riusciamo a giocare liberi di testa e di gambe possiamo dare tanto”[/df-subtitle]

Il giorno dopo del pareggio per 1-1 in casa della Lazio, il tecnico del Milan Gennaro Gattuso ha parlato a “Milan TV“, elogiando il lavoro della squadra.

Queste alcune dichiarazioni dell’allenatore rossonero: “Quando ci sono degli infortunati è giusto che se ne parli. E’ un qualcosa che ci può far crescere e migliorare, perchè se abbiamo sbagliato qualcosa lo stiamo valutando. L’anomalia più grande è che ci sono tre giocatori con lo stesso problema a livello tendineo e tutti nello stesso reparto. E’ quello che lascia un po’ perplessi. Detto questo, ho visto una squadra che si è ricompattata. Ho visto che i giocatori tornati dalle nazionali erano carichi al punto giusto. Son contento per come abbiamo giocato a livello di quantità e qualità. I primi 10 minuti abbiamo faticato, ma poi la squadra è uscita fuori. E’ un Milan che non muore mai, nei momenti di difficoltà, quando tutti ci danno per morti, riusciamo a tirar fuori buone prestazioni. Dobbiamo continuare così. Dobbiamo mettere da parte la paura, se riusciamo a giocare liberi di testa e di gambe possiamo dare tanto“.

Prosegue: “I meno impiegati convincono? E’ la testimonianza che abbiamo fatto un lavoro importante quest’estate. Non è un caso che alla lunga i giocatori riescano a tenere. Anche i giocatori come Calabria, che è riuscito a giocare 95 minuti con grande continuità. Abate ha una dote, che è la velocità, che gli permette di recuperare. Non è stato un caso che ieri l’abbiamo provato in quella posizione. Abbiamo anche Simic, a cui verrà data una possibilità, ma va messo nelle condizioni di giocare al meglio. Anche Borini ha fatto i primi 10 minuti in modo imbarazzante, ma poi ne è uscito fuori“.

Poi: “Conti? Prima del nostro gol stavo pensando di cambiare Calabria e Borini per far entrare Laxalt e Conti. Questo dimostra che sta iniziando a stare bene. Deve migliorare nell’uno contro uno, ma sta migliorando. Higuain? Giocherà giovedì. Speriamo che anche Patrick recupererà, proveremo a giocare con due punte. Dobbiamo vincere a tutti i costi e fare meno fatica possibile. Pipita l’ho visto tranquillo in questi giorni, sta lavorando con grande serietà. Anche oggi si è allenato nonostante il giorno di riposo“.

Articolo precedenteInter, Nainggolan: “Fiero delle mie origini, non sono un bad boy”
Articolo successivoChelsea, senti Hazard: “E’ vero, potrei andare via. Sul PSG…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui