Il suo Milan ha perso ma Gattuso è ampiamente soddisfatto per la prestazione offerta contro un avversario del calibro della Juventus. Non tutto, quindi, è da buttare. Ecco le parole del tecnico rossonero, intervistato da Sky Sport nel postpartita di Torino.

Sulla prestazione: “E’ una delle migliori prestazioni da gennaio ad oggi, l’abbiamo persa negli ultimi 18 minuti non per bravura della Juve ma per errori nostri. Oggi abbiamo avuto coraggio. Sabato prossimo ci giochiamo qualcosa di importante, se riusciamo a vincere con la Lazio avremo la possibilità di qualificarci alla nostra Champions League”.

Sull’arbitro: “Credo alla buona fede altrimenti non avrebbe senso continuare questo mestiere. Siamo stati ingenui. La squadra ha fatto qualcosa di diverso, è riuscita a fare una pressione alta. A livello di atteggiamento e a livello tecnico tattico abbiamo fatto una grande partita”.

Sui commenti: “Me ne sbatto di quello che può dire la gente. In questa società ho vinto tanto. Gli addetti ai lavori mi dicono tante cose positive. Ora vedo il calcio con un’altra visione e prospettiva. I tifosi sono rimasti a Gattuso passione e grinta. E va bene così, li rispetto. Se voglio più amore dai tifosi? No, non voglio il loro amore, voglio quello della mia famiglia, voglio essere giudicato per quello che faccio. La cosa più importante è non leggere. Non so chi parla bene o male e vado avanti”.

Sulla tattica: “Mi aspettavo Cancelo e Spinazzola, non potevamo aspettarli, per la velocità che hanno ti portano negli ultimi 20 metri. Dovevamo uscire con i nostri terzini, lo abbiamo fatto. Se cominciavamo ad aspettare coi loro quinti ci portavano nella nostra area e potevamo soffrire la loro fisicità e tecnica”.

Sulla squadra: “Abbiamo il dovere di fare un qualcosa di nuovo, bisogna lavorarci. L’errore della Juve non è uguale nostro, sul’errore di Calabria eravamo usciti dalla pressione e ci siamo tornati. L’errore ci può stare. Dopo il derby perso abbiamo perso un po’ di mentalità e voglia, questa partita deve ridarci questo”.

Articolo precedenteSerie A, Juventus – Milan 2-1, Allegri: “Meglio nel secondo tempo. Dybala arrabbiato? Va bene”
Articolo successivoBundesliga: il Bayern Monaco domina il Klassiker e vola in vetta alla classifica

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui