spot_img
HomeSerieANapoliGattuso: "Io non mi dimetto, sto buttando il sangue dalla mattina alla...

Gattuso: “Io non mi dimetto, sto buttando il sangue dalla mattina alla sera”

-

Al termine del match di Coppa Italia vinto contro lo Spezia (4-2), il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

A me non devono dare nessuna fiducia. Sicuramente oggi bisogna ringraziare i ragazzi per quello che mi hanno dato. Mi dà fastidio che ogni volta, sistematicamente, mi venga fatta la domanda dicendo che mi devo dimettere; e non capisco perché agli altri no. Io non mi dimetto. Io sto buttando il sangue dalla mattina alla sera”, ha ammesso Gattuso visibilmente contrariato.

“Sento sempre critiche a Gattuso. Di Padre Pio ce n’era uno, eh. Io devo rispettare mia moglie, i miei figli che vengono qua – prosegue l’allenatore calabrese – le persone che lavorano con me, perché sennò devo cambiare mestiere. Io non mi dimetto, io sto qua. È il mio lavoro, penso di saperlo fare. Secondo me stiamo facendo delle buone cose. Dite solo robe negative, ma va bene. Da calciatore ci ho vissuto tantissimi anni, ho vinto tutto quello che c’era da vincere; vuol dire che da allenatore farò la stessa cosa”.

SULL’INCONTRO CON DE LAURENTIIS – “Ha parlato alla squadra. Ha detto quello che doveva dire, mi ha tranquillizzato. Ma io non ho bisogno di essere tranquillizzato. Io faccio il mio lavoro, se non va bene verrò giudicato. Abbiamo passato il turno e sembra che non abbiamo fatto niente. Andate a vedere dove sono Real Sociedad e AZ Alkmaar e sembra che non abbiamo fatto niente, semifinale e sembra che non abbiamo fatto niente. Se vinciamo la partita con la Juventus siamo al terzo posto.

Io non voglio assicurazioni. Non mi deprimo facilmente. So che possiamo fare di più. Io non vado dietro alle chiacchiere, sono capace pure di andare ad allenare in Kuwait, se mi girano i due minuti. Fin quando ho la squadra che mi dà grande disponibilità… ci sono degli alti e bassi, ma come ce li abbiamo noi ce li hanno pure gli altri. Dopo, se qualcuno non è contento, pazienza. Io lavorerò finché mi faranno lavorare.

Io non ce l’ho con nessuno, questo fa parte del mio lavoro. In discussione l’allenatore ci dev’essere sempre. A me piace la critica, però mi sembra eccessivo quello che sta succedendo qua. Io oggi mi aspetto che la prima domanda è: ‘Mister Gattuso, sono quattro anni che alleni in Serie A, questa è la quarta volta che arriva in semifinale’. È normale? Non è qualcosa di importante? Si può parlare solo di De Laurentiis e di quello che dicono i giornalisti? Non lo so”, ha chiosato Gennaro Gattuso.

Cristiano Abbruzzesehttps://www.europacalcio.it
Giornalista pubblicista dal luglio 2012, è il direttore di EuropaCalcio.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Juventus, Chiesa è incedibile: rifiutata la maxi offerta del Liverpool

0
Chiesa resterà alla Juventus: no secco ai 100 milioni proposti dai Reds Ha disputato una stagione importante in Serie A e ha vissuto un Europeo...