Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha espresso una netta preferenza per il Real Madrid nella finale di SuperCoppa Europea

Di partite simili, nel corso degli ultimi anni, l’Atalanta ne ha giocate parecchie. La Dea non ha mai sfigurato al cospetto delle big europee, in Champions League, competizione nella quale è arrivata a un passo dal giocarsi una storica semifinale, così come in Europa League. Il Bayer Leverkusen, in quest’incredibile stagione fatta registrare dalle “Aspirine” di Xabi Alonso, non aveva mai ceduto il passo e perso una partita. Il trionfo di una settimana fa, perciò, vale anche il doppio e l’impresa resterà ancor di più nella storia di questa manifestazione. Ne è consapevole Gian Piero Gasperini, il quale ha espresso una netta preferenza riguardo l’avversario da affrontare in SuperCoppa Europea:

Rispetto assoluto per il Borussia Dortmund, squadra che abbiamo già affrontato nel recente passato, ma vorremmo incontrare il Real Madrid. Per storia e prestigio sarebbe la sfida perfetta in una competizione importante per il calcio europeo. Ci auguriamo di poter incontrare il club più titolato al mondo, senza dubbio. Sono convinto molti tiferebbero per noi anche in quel caso, esattamente come in finale di Europa League: molti sostenitori trasversali, anche in giro per l’Italia, così come in Sudamerica, hanno fatto il tifo per l’Atalanta e penso sia una cosa stupenda. Il nostro modo di giocare, senza speculazioni, senza cercare falli e mantenendo la nostra identità, è stato apprezzato in molte parti del mondo”, ha dichiarato Gasperini, intervenuto dal palco dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà alla Cittadella dello Sport di Bergamo.

Oltre all’articolo: “Gasperini: “Percorso fantastico, in tanti tifavano per noi. Sul Real Madrid dico…”, leggi anche:

  1. Udinese, Pozzo autocritico: “Anno particolare, ho avuto paura, il progetto non era questo”
  2. Verona, Sogliano: “Ritorno grande soddisfazione, uniti nelle difficoltà. Baroni, Ngonge, il mercato belga e olandese…”
Articolo precedenteFinale Conference League, Fiorentina sconfitta al 115′. Italiano: “Fatto il massimo, manca la malizia”
Articolo successivoMilan, doppio appuntamento con Enzo Raiola: il nome di Gravenberch sul piatto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui