FUTURO ZIDANE – Nonostante le due Champions League vinte in quattro anni sulla panchina del Real Madrid, e pur essendo uno degli allenatori più ricercati dai grandi club europei, Zinedine Zidane è ancora alla ricerca di una nuova esperienza. Al-Khelaifi lo avrebbe voluto volentieri vedere alla guida del Psg, ma i ripetuti tentativi del potente emiro non sono andati, per una volta, a buon fine.

FUTURO ZIDANE, RIFIUTATO IL PSG ZIZOU ASPETTA LA NAZIONALE FRANCESE

E forse non è un caso. Anche perchè, prima dei parigini, al Pallone d’oro del 1998, ci avevano pensato sia il Manchester United che la Juventus, con i bianconeri sempre rimasti nel cuore di Zizou. Tutti i continui rifiuti hanno un motivo ben preciso: per il suo futuro, Zidane vede solo la panchina della Nazionale francese.

Un’idea accarezzata da diverso tempo, ma mai avveratasi, soprattutto per l’ulteriore permanenza di Didier Deschamps. Nonostante il grande fallimento agli ultimi Europei, infatti, il ct campione del Mondo con la Francia nel 2018 continuerà a guidare “les bleus” anche a Qatar 2022, in quella che sarà, con ogni probabilità, la sua ultima danza.

E  pronto a raccoglierne l’eredità ci sarebbe proprio Zidane, disoccupato dall’estate 2021 e in attesa della chiamata dalla federcalcio francese. Il ruolo di ct, sarebbe per Zizou anche l’occasione per cancellare la grossa macchia lasciata nella sua ultima apparizione in Nazionale da giocatore, ovvero la famosa testata a Materazzi nella Finale del 2006.

Zidane scalpita, come spiega nel prossimo numero de “L’Equipe” dedicato a lui e alle 50 candeline che l’ex centrocampista spegnerà domani. Del resto, il titolo “Con i bleus non è finita” non lascia evidentemente molto spazio alle interpretazioni.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteInter, Calhanoglu: “Derby perso anche per Inzaghi. Ibra? Non ha 18 anni”
Articolo successivoSalernitana, vicino Joao Pedro: accordo di massima con il Cagliari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui