Rafaela Pimenta, nota procuratrice di diversi calciatori, tra i quali Khèphren Thuram, ha escluso colpi mirabolanti a gennaio

Tra le due litiganti, Real Madrid e Juventus, segnalate sulle tracce di uno dei profili maggiormente monitorati in Europa, per l’immediato futuro di Khèphren Thuram, almeno per ciò che concerne il mercato di gennaio, dovrebbe ancora godere il Nizza. La valutazione apposta dai transalpini sul cartellino del giovane mediano francese, circa 40 milioni di euro, dovrebbe tenere a debita distanza le big europee pronte a sfidarsi a suon di milioni per assicurarsi il talento del figlio d’arte.

A confermarlo, è l’agente Rafaela Pimenta, la quale, intervenuta ai microfoni di SkySport, ha dichiarato in merito ad un possibile trasferimento del proprio assistito già dalla sessione invernale ormai alle porte: “Difficile. Nel corso del mercato di gennaio, notoriamente, si tende a sostituire, non a rivoluzionare. In ogni caso, si tratta sempre di una sessione molto interessante per tutti…”

Discorso differente per Marcos Leonardo, centravanti del Santos da tempo nel mirino della Roma. A proposito di uno sbarco immediato nella capitale, sponda giallorossa, da parte del nuovo gioiello del calcio verdeoro, Pimenta ha dichiarato: “Bisogna sentire le volontà della Roma. Di certo, il calciatore è ormai pronto per approdare in Europa, secondo la nota volontà dei brasiliani di misurarsi in competizioni che, il calcio brasiliano, non offre. Il prezzo è stato fissato da tempo, non saranno necessarie trattative estenuanti per chiudere la trattativa. In estate non è partito per discorsi legati alle intenzioni della società brasiliana, ma ha rispettato le tempistiche e, ora, i tempi sono maturi”.

Oltre all’articolo: “Futuro Thuram, l’agente: “Difficile vada via a gennaio, ma…”, leggi anche:

  1. Jeremy Doku la nuova stella di Manchester
  2. Bologna, cercasi sostituto di Zirkzee
  3. Parla Calafiori, cuore rossoblu e fan di mister Motta
  4. Milan, Leao e il rinnovo da 10 in pagella
Articolo precedenteMaurizio Sarri tra passato, presente e futuro: le parole del tecnico
Articolo successivoSkriniar: “Ligue 1 differente dalla Serie A: mi trovo a mio agio”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui