Di Francesco, tecnico del Frosinone, vorrebbe avvalersi dell’ausilio del mercato per consolidare l’obiettivo salvezza: Zortea e non solo

Foto di Stefano D’Offizi

La Serie A spalanca le porte verso la seconda parte di stagione, momento nel quale è necessario consolidare le proprie ambizioni o tentare la scalata per redimere un avvio complicato. In ogni caso, il mercato di gennaio può offrire soluzioni in grado di assecondare tutte le intenzioni delle varie società pronte ad intervenire per migliorare le rose. Tra queste, una delle più attive è sicuramente il Frosinone, con la squadra di Eusebio Di Francesco protagonista di un avvio di stagione positivo e in linea con gli obiettivi prefissati dalla dirigenza agli albori. Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, il Direttore Sportivo dei ciociari, Guido Angelozzi, potrebbe apportare sensibili stravolgimenti della rosa a disposizione del tecnico per raggiungere la salvezza senza particolari patemi.

I nomi cerchiato in rosso sul taccuino della dirigenza ciociara sarebbero quelli di Dean Huijsen, centrale della Juventus che andrebbe a completare una già considerevole colonia bianconera nel club, Zerbin del Napoli, Mulattieri del Sassuolo, oltre al già noto Zortea, calciatore ormai in procinto dall’essere annunciato ufficialmente. In particolare, una trattativa in fase di decollo sarebbe quella per il giovane centravanti neroverde, coinvolto in estate nell’affare che ha condotto Frattesi a vestire la maglia dell’Inter. Le gerarchie del Sassuolo nel reparto avanzato prevedono la titolarità di Pinamonti e, proprio per questo, non stanno concedendo particolare spazio per emergere allo stesso Mulattieri, per il quale potrebbero riaprirsi le strade con destinazione finale, appunto, Frosinone. Angelozzi tenterà dunque di regalare altri colpi al tecnico, Di Francesco, per raggiungere un importante obiettivo che appare a portata di mano in relazione al gioco espresso dalla squadra.

Oltre all’articolo: “Frosinone, spazio al mercato: quattro innesti per Di Francesco”, leggi anche:

Articolo precedenteMilan-Cagliari: Stefano Pioli torna al passato, ma si affida all’inedito
Articolo successivoFiorentina, si guarda in Germania: occhi su Beste e Klostermann

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui