Al termine della partita contro la Lazio, persa per 0-1, l’allenatore del Frosinone Baroni è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la prestazione dei suoi. Queste le sue parole:

“Ci abbiamo provato, purtroppo non siamo stati fortunati e in alcune situazioni freddi per chiudere l’azione. Ma la squadra ha messo in difficoltà questa Lazio, nel finale abbiamo fatto di tutto ed abbiamo tenuto l’equilibrio con quattro attaccanti. In questo momento non ci sono i punti, ma c’è un atteggiamento che mi soddisfa: questa è la strada. Continuiamo così”.

I tifosi vi hanno urlato: “Vi vogliamo così”.
“Il calendario è difficile, però poi magari dopo sarà diverso con partite più abbordabili. Io sto cercando di dare coraggio e voglia di battersi ai ragazzi: in questo momento serve l’atteggiamento. C’è da lavorare, su questo livello di prestazione si possono fare i punti”.

L’episodio del rigore.
“Non voglio commentare, non l’ho fatto nemmeno contro il Milan. Sono degli episodi che se ti vengono a favore magari ti cambiano la classifica e il percorso: abbiamo bisogno di un po’ di fiducia, posso solo dire questo. Un presunto fallo di Ciano? Non mi sembra che ci sia, questo è certo. Poi magari è stata sanzionata la simulazione, visto che l’arbitro ha fischiato punizione per la Lazio”.

Una buona prestazione.
“Questa squadra deve prendere coraggio: noi dobbiamo giocare e lo possiamo fare. Il Frosinone non può non andare in campo con questa veemenza, convinzione e aggressività: serve un po’ più di determinazione davanti alla porta. In certe situazioni serve buttarsi dentro con più decisione. Bisogna lavorare, ma c’è la disponibilità dei ragazzi”.

Viviani ha esordito da titolare.
“Abbiamo preso questo ragazzo, ha molta voglia. Chiaro che è da maggio scorso che non giocava più, quindi deve ritrovare il ritmo partita e lo deve fare velocemente: abbiamo bisogno di lui così come di tutti gli acquisti. C’è la voglia di calarsi nella nostra realtà e nelle nostre difficoltà: non vedo problemi. Il giocatore ha le qualità per far girare la palla”.

La salvezza è ancora possibile?
“Non guardo la classifica: sono concentrato nel migliorare questa squadra, per portare un atteggiamento diverso e giocare tutte le partite senza timore ma con determinazione. Poi è chiaro, la nostra situazione la vediamo ma non deve diventare un assillo: anzi, dobbiamo partire proprio da questo atteggiamento”.

La zona salvezza non è lontana.
“Sono recuperabili, nel momento in cui la squadra cresce e trova delle certezze. Noi di questo abbiamo bisogno: i ragazzi, come ho detto prima, sono disponibili. Se cerchiamo di correre un pochino più in avanti e meno indietro, possiamo essere aiutati”.

Articolo precedenteFrosinone-Lazio 0-1, Inzaghi: “Vittoria fondamentale. Complimenti ai ragazzi”
Articolo successivoGenoa, Preziosi: “Piatek Milan? Avevamo bisogno di questa vendita”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui