FRANCIA – MENEZ – Jeremy Menez giocherà in Ligue 2: è questa la notizia che rimbalza in queste ore dalla Francia. Infatti, il classe 1987 – che ha rescisso il suo contratto con il Club America il 29 agosto scorso – avrebbe trovato l’accordo con un club che milita nel campionato cadetto transalpino. Si tratta del Paris FC, squadra della capitale.

Ormai 33enne, Menez è cresciuto nelle giovanili del Sochaux, con cui ha debuttato in prima squadra a soli 16 anni. Dopo tre buone stagione con Les Lionceux, si è trasferito nel Principato, firmando per il Monaco. Con il club monegasco impressiona tutti; dopo solo due stagioni, è acquistato dalla Roma che, in quegli anni, si impone come unica avversaria dell’Inter di Mancini. Nella squadra capitolina, il francese mostra grandi colpi di classe ma anche diversi colpi di testa, che spesso lasciano la squadra in inferiorità numerica. Nonostante ciò, entra immediatamente nel cuore dei tifosi giallorossi.

Nel 2011, poi, è tesserato dall’ambizioso Paris Saint-Germain, in piena costruzione per diventare il top club che è oggi; con la squadra parigina, diventa uno dei punti centrali della rosa, e vince 2 Ligue 1, 1 Supercoppa francese e una Coppa di Lega. Nel 2014, poi, torna in Italia, al Milan, dove vive la sua migliore esperienza a livello realizzativo. Infatti, sotto la guida di Filippo Inzaghi, gioca come punta centrale, collezionando 16 reti in 33 presenze al suo primo anno in rossonero. Dopo la sua seconda esperienza in Italia, gioca per Bordeuaux, Antalyaspor e Club America, faticando a trovare continuità, soprattutto a causa di una condizione fisica precaria.

FRANCIA – MENEZ –  Secondo RMC e Canal+, l’attaccante, la cui ultima esperienza in Messico è stata fortemente condizionata dagli infortuni, avrebbe accettato l’offerta del club di Ligue 2 per riavvicinarsi alla sua famiglia, firmando un contratto valido per la stagione in corso e accettando un considerevole taglio di ingaggio.

Articolo precedenteFootball Leaks – Jovic, Seferovic e i giochi di Ramadani: coinvolta anche la Fiorentina
Articolo successivoMalagò: “Chi simula è peggio di chi fa buu razzisti”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui