Focus Empoli, società modello che tutta Europa ci invidia: trattenere i big per continuare a sognare

Focus Empoli, società modello che tutta Europa ci invidia: trattenere i big per continuare a sognare

Il panorama è da vertigini, ma solo se si perde di vista la realtà. Non farà questo errore l’Empoli, ancora una volta una vera e propria rivelazione del campionato italiano, una certezza del calcio nostrano, ma anche un modello che tutta Europa ci invidia. Perché funziona, eccome.

Il bilancio al giro di boa è di quelli che fanno sorridere e aprono il cuore a sogni utopistici. Perché i toscani sono ottavi in classifica, hanno collezionato 27 punti, grazie a 8 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte, la salvezza è lontana solo 13 punti… sembra ormai cosa fatta.

Eppure, molti avevano storto il naso quest’estate, quando la società scelse Marco Giampaolo, che arrivava da anni bui e con tanti esoneri, per sostituire il partente Maurizio Sarri. Impossibile fare meglio del maestro di origini napoletane, sicuramente sarebbe stato più difficile raggiungere la permanenza nella massima serie, sarà una lotta fino alla fine. Questo si diceva.

Invece, no. Anzi, si può fare e si è fatto anche meglio. Infatti, quello dell’Empoli è un vero record di punti nella propria storia nella Serie A. Mai prima di oggi gli empolesi avevano collezionato così tanti punti in così poche giornate. E’ un risultato che pochi si aspettavano, ma finora raggiunto solo per merito.

L’Empoli è l’emblema della capacità di progettare il futuro, avendo come scopo obiettivi sportivi, ma soprattutto un bilancio positivo. Il club toscano è sano economicamente, poggia su una base solida, dettata dalla capacità di puntare sui giovani e saperli aspettare, facendoli crescere senza pressioni.

Inoltre, la dirigenza ha capito che non serviva rivoluzionare, solo proseguire nel cammino di Sarri. Via lui, dentro Giampaolo, altro allenatore con idee di gioco da e per giovani talenti, basato su disciplina tattica e un gioco che diverte e regala spettacolo. Ma anche la ferrea volontà di trattenere tutti i big, o quasi, è alla base del successo empolese.

I toscani possono continuare ad essere protagonisti assoluti di questo campionato, ma conservando sempre il provincialismo che la contraddistingue, perseguendo in obiettivi che non possono essere scevri da ambizioni realistiche rispetto alle possibilità della squadra.

Il budget per il mercato invernale sarà sicuramente quasi nullo. Ma meglio così, perché se è una sessione di riparazione, questa è una squadra che non ha niente da riparare. Perciò, è necessario continuare a fare muro alle offerte per i big e osservare continuamente l’orizzonte dei propri limiti con un pizzico di incoscienza.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply