Tommaso Pobega, centrocampista classe 1999 del Milan, sarebbe finito nel mirino della Fiorentina: contatti avviati per il mediano rossonero

Ha ritrovato i colori rossoneri da poco, complici vari prestiti in giro per l’Italia, con esperienze al Pordenone, allo Spezia e al Torino, più che formative per indirizzarne la carriera. Dopo due stagioni, Tommaso Pobega e il Milan potrebbero salutarsi, questa volta, in via definitiva. Un grave infortunio al retto femorale della coscia sinistra, rimediato lo scorso 17 dicembre, a San Siro, contro il Monza, ha precluso, di fatto, un’intera annata al mediano classe 1999, rientrato in gruppo solamente a metà maggio. A fronte di ciò, Pobega è riuscito a collezionare solamente 315 minuti in stagione, per un totale di undici presenze. Ora, il concreto interesse della Fiorentina, potrebbe riportarlo nuovamente lontano da Milanello.

Stando a quanto appreso da Gianluca Di Marzio, infatti, Raffaele Palladino avrebbe indicato nel mediano triestino le caratteristiche idonee per rispondere all’identikit ricercato per la zona nevralgica del campo, con varie incognite di mercato riguardo le eventuali cessioni di Giacomo Bonaventura e Arthur Melo, destinato al ritorno alla Juventus. Le caratteristiche di Pobega ben si sposerebbero con una mediana impostata sia con il 4-2-3-1, che con il 3-5-2, moduli già adottati nel recente passato dal nuovo Mister viola.

La valutazione apposta dal Milan, secondo dati racoclti da Transfermarkt.it, si aggirerebbe intorno ai 10 milioni di euro. In tal senso, la Fiorentina avrebbe già intrattenuto colloqui col Diavolo per comprendere la fattibilità dell’operazione e sondare la disponibilità dello stesso Pobega a raggiungere Firenze.

Oltre all’articolo: “Fiorentina, priorità mediana per Palladino: contatti avviati per Pobega”, leggi anche:

  1. Verona, Sogliano: “Ritorno grande soddisfazione, uniti nelle difficoltà. Baroni, Ngonge, il mercato belga e olandese…”
  2. Verona, Setti: “Senza rivoluzione nessuna salvezza, viviamo di plusvalenze”
  3. Ranieri: “Cagliari, chiuso un cerchio, forse una Nazionale in futuro. Atalanta meravigliosa”
  4. Allenatore Verona, Zanetti è ufficiale: ritorno in Veneto per il valdagnese
Articolo precedenteBorussia Dortmund, Hummels dice addio: “È stato un onore”
Articolo successivoNapoli, ag. Di Lorenzo: “Juventus mai incontrata”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui