[df-subtitle]Pioli: “Pjaca? Devo togliergli pressione. Mercato fino al 31 farà felici i miei dirigenti che avranno più tempo”[/df-subtitle]

Il tecnico della Fiorentina Stefano Pioli ha parlato nella classica conferenza stampa pre-partita in vista della gara di domani pomeriggio a San Siro contro il Milan. Ecco le sue parole.

Sul match di domani: “Domani deve diventare la nostra occasione, non vedo un Milan in difficoltà. Hanno grande qualità, sono quarti in classifica. E’ vero che hanno qualche assenza importante ma quando ti mancano giocatori metti in campo qualcosa di più. Come stiamo noi? La squadra ha sempre lavorato bene, con serietà e disponibilità. Aver vinto con l’Empoli dopo tanto tempo ha ridato convinzione e motivazione, l’ho visto in settimana. Abbiamo lavorato bene e preparato attentamente la partita. Domani vale tanto, dare continuità di risultati ci farebbe migliorare la classifica. Il Tas? La colpa non è del Milan. Lo scorso anno all’ultima di campionato fu una sconfitta pesante ma non potevamo più raggiungere l’Europa”.

Su Simeone: “L’ho visto carico e determinato, ha dato continuità al buon rientro col Sassuolo. Con l’Empoli ha fatto bene, sia nel gol che nelle azioni e nei recuperi. Ha sbagliato quell’esultanza, l’ha ammesso anche lui. Errare è umano, ha sempre dato tutto e continuerà a farlo. Ha cuore e grande attaccamento”.

Sulla squadra: “Stanno tutti bene tranne Diks. Pjaca? Mi sta dando segnali positivi, toglierli un po’ di pressione non può che fargli bene. Giocheremo col centrocampo a tre, poi vedremo come cambiare. Non dobbiamo far arrivare palloni puliti agli attaccanti del Milan”.

Sulla classifica: “Le medio basse sono difficili da battere, questo ha fatto perdere punti alle grandi. Alla fine saranno pochi punti a determinare i posizionamenti e nel girone di ritorno sarà ancora più difficile vincere”.

Sul mercato: “Calciomercato fino al 31 gennaio? Saranno contenti i miei direttori che avranno più tempo. I giocatori ed io sappiamo che c’è il mercato, in passato non ho mai avuto problemi con questa finestra di trasferimento sull’attenzione dei giocatori. I dirigenti sanno le mie valutazioni, sanno cosa fare perchè abbiamo fatto riunioni”.

Articolo precedenteMilan, Castillejo: “Sono sempre pronto per giocare, su Higuain…”
Articolo successivoHiguain, senti Sarri: “Giocatore fantastico, mi piace molto”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui