FIORENTINA MANDRAGORA – Alla seconda stagione alla FiorentinaRolando Mandragora è stato intervistato da Radio Bruno.

Così il mediano della viola: “Stiamo facendo un percorso che ci rende felici, stiamo mettendo in campo il nostro calcio con le nostre idee, seguendo quello che ci dice il mister. Contro il Bologna abbiamo avuto un’ottima reazione, non era facile. Siamo stati un po’ più sporchi, avevamo fame di vittoria dopo risultati negativi. Conosco bene Thiago Motta, l’ho seguito tanto.

Italiano ci chiede anche le vittorie sporche, dobbiamo completarci sotto ogni punto di vista. Vincere non è mai semplice, in qualsiasi modo, la nostra partenza è stata top. Nico sta facendo molto bene, così come l’intero organico. Vogliamo raggiungere grandi obiettivi“.

FIORENTINA MANDRAGORA – Prosegue: “Ho girato tante squadre e fatto tanti provini prima che qualcuno si accorgesse di me. Il mio passato mi ha dato tanta forza, soprattutto per non abbattersi. A Firenze sto molto bene. L’anno scorso abbiamo fatto un’annata speciale, anche se non abbiamo portato a casa il trofeo. Vogliamo una rivincita rispetto alla finale di Praga persa. Adesso siamo primi nel girone e dobbiamo continuare così. Non è semplice, ma ci proveremo. Il livello della Conference si è alzato e non possiamo abbassare la guardia. Contro il Genk è decisiva ma ci sarà tempo per pensarci.

Possiamo giocare alla pari con tutti. Poi il campionato è lungo e possono succedere tante cose. Il nostro modo di giocare ci aiuta a imporre le nostre idee. Ci sono squadre forti, ma non ci diamo una collocazione vera e propria. Arriva il Milan, non è giusto parlare di squadra in crisi se non la conosci. Noi andremo là ad affrontare il miglior Milan possibile. Jovic? Ci penseremo più avanti. Andremo a Milano con il coltello tra i denti“.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Spurs, che inizio: il Tottenham di Postecoglou vola!
  2. Juan Miranda-Milan per cinque anni: Real Betis alle corde
  3. “Hey Jude”: l’assolo di Bellingham stende il Barcellona degli Stones
  4. Lingard, salta anche il trasferimento in Arabia Saudita
  5. Diavolo, che mal di gol: il Milan non abbandona Taremi
  6. Bas Dost, attimi di terrore in AZ-Nec: malore durante il match
  7. Galatasaray, Icardi è tornato Maurito
  8. Galliani: “Gomez, attendiamo. Su Colpani all’Inter o alla Juve…”
  9. Napoli-Milan, tifoso azzurro trovato morto in nottata: la ricostruzione
  10. Le Normand: in orbita Napoli, ma diretto a Madrid – ESCLUSIVA EC
  11. Inter, Zielinski obiettivo numero uno
  12. Feyenoord, le voci su Santiago Gimenez
  13. Vicario racconta la Premier League
  14. Milan, Leao e il rinnovo da 10 in pagella
  15. Juve, incontro con la madre di Rabiot: obiettivo rinnovo
Articolo precedenteInter, per la corsia destra torna d’attualità Buchanan
Articolo successivoDalla Spagna: Atletico forte su Guido Rodriguez del Betis

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui