Mercato Fiorentina: Warren Bondo, centrocampista di proprietà del Monza, sarebbe la prima richiesta di Palladino alla società viola

Resta caldissimo l’asse MonzaFirenze in questa primissima fase del mercato estivo. In seguito all’avvicendamento che ha condotto Raffaele Palladino a divenire nuovo tecnico della Fiorentina, in sostituzione di Vincenzo Italiano, passato, a sua volta, al Bologna, il nuovo allenatore dei viola avrebbe stilato una lista delle priorità per ciò che concerne le operazioni in ingresso. L’eventuale rinuncia a Arthur Melo, centrocampista rilanciato dallo stesso Italiano e, probabilmente, destinato a tornare alla Juventus, almeno nella fase iniziale della preparazione, la viola potrebbe rinforzare la mediana con calciatore che ha già avuto modo di collaborare con Palladino: Warren Bondo.

Il centrocampista dei brianzoli, classe 2003, è reduce da una stagione in cui non è risultato un titolare fisso nelle gerarchie del tecnico, ma ha comunque trovando ampio modo per ritagliarsi uno spazio nella rosa della squadra lombarda. Nel corso della stagione, Bondo ha trovato la prima rete in Serie A proprio contro il Milan, squadra che l’aveva cercato prima di trasferirsi in Brianza. Nell’ottica di proporre lo stesso sistema di gioco, almeno per i discorsi relativi al modulo adottato dal predecessore, Palladino avrebbe richiesto muscoli e sostanza per la nuova mediana studiata per la viola. In questo senso, il mediano francese donerebbe quantità e qualità al centrocampo della Fiorentina, con la società gigliata che dovrebbe riconoscere al Monza, detentore del cartellino del ventunenne fino al 2027, una cifra intorno ai 10 milioni di euro. L’asse MonzaFirenze resta, dunque, rovente.

Oltre all’articolo: “Fiorentina, le prima richiesta di Palladino sul mercato: Warren Bondo dal Monza”, leggi anche:

  1. Italia, Acerbi out per Euro 2024: domani raduno a Coverciano e poi amichevoli
  2. Udinese, Pozzo autocritico: “Anno particolare, ho avuto paura, il progetto non era questo”
  3. Verona, Sogliano: “Ritorno grande soddisfazione, uniti nelle difficoltà. Baroni, Ngonge, il mercato belga e olandese…”
Articolo precedenteChelsea, non solo il Milan: anche l’Everton su Broja
Articolo successivoRinnovo Cambiaso-Juventus, l’agente: “Non è mai stata questione di soldi, ma…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui