[df-subtitle]Pasqual: “L’ultima volta non baciai la maglia dell’Empoli, spero la cosa sia stata chiarita”[/df-subtitle]

Domani alle 15 si giocherà il derby dell’Arno, che vedrà affrontarsi Fiorentina ed Empoli. Sarà una gara speciale per Manuel Pasqual, capitano della squadra di Iachini ma alla Fiorentina per più di dieci stagioni.

Il giocatore è stato intervistato da “La Gazzetta dello Sport“.

Queste le sue dichiarazioni: “Firenze è casa mia, dove ho vissuto, vivo e vivrò. Nel 2005 mi hanno preso in Serie B e con loro sono diventato uno degli ‘eroi’ di Anfield, oggi penso all’Empoli che vive con ansia il derby e questa volta a maggior ragione: vogliamo un risultato per risalire la classifica“.

Di seguito: “Il mio primo ritorno fu da pelle d’oca ma me ne ero appena andato piangendo in giro per lo stadio mano nella mano ai miei bambini. Segnai il penalty decisivo al 94′ e da professionista responsabile riprenderei la stessa decisione. Poi feci il gesto di asciugarmi la bocca, qualcuno lo scambiò per un bacio alla maglia dell’Empoli: ora spero di aver messo le cose in chiaro“.

Poi su Astori: “Davide era quello che risolveva ogni problema. Ricordo che Sousa mi tolse la fascia, io mi lamentavo: lui, invece di offrirmi una spalla, mi disse di dimostare al mister che aveva sbagliato. Sapeva ascoltare, ma manteneva il suo punto, e con il confronto si arrivava sempre a una soluzione. Fui contento quando la fascia andò a lui, un anno dopo. Quel 4 marzo un giorno maledetto. Il direttore generale dell’Empoli mi chiamò piangendo: pensai subito alla famiglia, poi mi disse di Davide. Mi cadde il mondo addosso. Sui nostri momenti insieme potrei scrivere un libro. Il mio terzo figlio è nato un mese prima di vittoria, siamo stati un punto di appoggio per loro. Due sere prima di quella domenica ci siamo visti, il sabato mattina l’ho incontrato ancora: un mio amico mi aveva chiesto la sua maglia e Davide me la portò. Ma quella maglia sarà per sempre mia“.

Articolo precedenteInter, Wanda Nara su Twitter: “Leggo le pagine del rinnovo di Icardi”
Articolo successivoMilan, Higuain può davvero tornare alla Juventus

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui