Fiorentina Cutrone futuro – Dopo non essere riuscito a trovare lo spazio desiderato nel “suo” Milan, Patrick Cutrone ha sposato il progetto Fiorentina. E, in maglia viola, l’ex rossonero sta riuscendo a dimostrare pienamente tutte le sue qualità. Oggi, l’attaccante ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport. Di seguito le sue dichiarazioni riportate da calciomercato.com:

Il ricordo più bello.
“Il debutto in Serie, era un Milan-Bologna, 21 maggio 2017. Poi penso a due momenti, tinti di viola: i primi minuti giocati, con la Spal, ed il primo gol, anche se è arrivato in Coppa Italia, con l’Atalanta, all’ottavo di finale. Io realizzai l’1-0 alla prima da titolare giocata con la maglia della Fiorentina, poi Lirola fece il resto, guadagnando così la qualificazione ai quarti“.

Chiesa piace a molte squadre. Qual è la sua migliore qualità?
“La forza fisica. Ma anche la tecnica abbinata alla velocità e alla potenza. E’ sempre in grado di creare la superiorità, di inventare dal nulla una giocata capace di fare male agli avversari“.

Quest’anno è arrivato anche Ribery. Com’è averlo in squadra?
“Per tutti noi, giocare con un compagno come lui è più facile. Sa sempre dove mettere la palla, è lui a costruire l’attimo giusto: è un fuoriclasse, dentro e fuori dal campo“.

Possiamo dire che è un esempio.
“Franck è un esempio. Con i suoi comportamenti stimola il gruppo a cercare sempre il massimo. Non dobbiamo mai essere appagati, dobbiamo lavorare sempre come se fosse il primo giorno, con la stessa fame di dimostrare. Ecco, la lezione che ci trasmette. E si, anche io sono uno che va spesso prima al campo per provare a migliorare ancora“.

Fiorentina Cutrone futuro – Quale sarà il futuro?
“Credo nella società, nei disegni della proprietà. La città è straordinaria, i tifosi pure di più. Credo che Firenze sia il mio posto perfetto“.

E ancora:
“Sono molto legato alla Fiorentina e voglio ripagare la fiducia che hanno riposto in me. Orgoglio e gratitudine. Al di là dei gol, è nelle difficoltà che un attaccante deve rimanere concentrato, sfruttando le opportunità, anche fossero poche, per fare risultato fino all’ultimo“.

Articolo precedenteGenoa Inter Conte: “Messi in neroazzurro? Fantacalcio”
Articolo successivoBarcellona Bartomeu Messi: “Nessun dubbio che rinnoverà con noi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui