FIORENTINA COMMISSO SU VLAHOVIC – Intervenuto a “Tutti Convocati”, in onda su “Radio 24“, Rocco Commisso ha parlato a tutto campo tra la situazione legata a Dusan Vlahovic e lo spinoso caso delle plusvalenze.

Così il massimo dirigente della Fiorentina: “Vlahovic? Ancora non è finita, è un bravissimo ragazzo che sta portando avanti la Fiorentina, ma io non mi faccio ricattare da nessuno. Non so se la Juve può prenderlo, ma voglio dire a tutto il mondo che Vlahovic è della Fiorentina e bisogna parlare prima con noi e poi con il procuratore. Poi bisogna anche rispettare la volontà del giocatore“.

FIORENTINA COMMISSO SU VLAHOVIC

FIORENTINA COMMISSO SU VLAHOVIC – Poi: “Gravina suggerisce di mettere a bilancio solo le plusvalenze dove girano soldi? Sono d’accordo. I profitti devono riflettere i soldi che ci sono dentro la società. Le plusvalenze sono solo profitti su carta, che servono solo a essere in ordine col fair-play finanziario. A marzo quando mi hanno detto che servivano soldi per rispettare i parametri di liquidità, poi ho scoperto che c’erano squadre messe peggio di noi. Commisso fino ad oggi ha pagato tutte le tasse da pagare al Governo italiano, ma non tutti hanno fatto così. Come si possono fare centinaia di milioni di plusvalenze e poi avere debiti? Negli ultimi mesi il valore della Juventus ha perso il 50%, ha perso 1 miliardo. Il caso Juve influenza anche la Fiorentina perché siamo un competitor, per questo le regole devono essere uguali per tutti“.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteMercato Milan Bremer, derby con l’Inter per il difensore del Toro
Articolo successivoInter, agente Eriksen: “Il rientro? È ancora presto per parlarne”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui