FIORENTINA COMMISSO – Lunga intervista rilasciata dal presidente della Fiorentina Rocco Commisso all’evento Bussines of sport US Summit, organizzato dal Financial Times. Tanti i temi toccati dal numero uno viola, come sempre senza peli sulla lingua.

In particolare, Commisso ha accusato alcuni club di Serie A, rei, secondo il presidente della Fiorentina, di non aver rispettato le regole: ”

Il problema è che le regole non valgono per tutti. E questo ha falsato la classifica finale dello scorso campionato di Serie A. Ogni sei mesi dobbiamo fornire dei dati sul rapporto di liquidità nel calcio italiano. Io e altri club lo abbiamo fatto. Ho sempre fatto il mio dovere, ho messo i soldi, il club non ha debiti, quindi se c’è bisogno di capitale, porto i soldi io dagli USA. Altri club non l’hanno fatto. C’erano alcuni club che erano ben lontani dal rispettare i requisiti necessari di liquidità. E uno di questi ha vinto il campionato. Successivamente, hanno dovuto rettificare il rapporto di liquidità vendendo giocatori come Lukaku e Hakimi. Questo dopo la fine del campionato, non prima“.

FIORENTINA COMMISSO – Commisso ha poi continuato dicendo:

Chi non rispetta le regole stabilite dalla lega dovrebbe pagarne le conseguenze, come essere penalizzato in campionato. Penso che gli italiani, i tifosi della Fiorentina almeno, siano favorevoli alle mie proposte sul fatto che le regole debbano essere rispettate da tutti. Penso ad esempio a quello che succede in alcuni club europei, in cui determinati ricavi vengono fatti sparire, per poter dire di rispettare le regole. Sono molto severo a riguardo, se ci sono delle regole, devono essere rispettate. Se non vengono rispettate, ci devono essere delle sanzioni”.

FIORENTINA COMMISSO – “RISCHIAMO DI PERDERE VLAHOVIC A ZERO”

Il tema del momento in casa viola, è senza dubbio la questione Vlahovic, che Commisso ha voluto commentare così:

“La cosa non sostenibile è che i costi dei trasferimenti e le commissioni ai procuratori ti fanno rischiare di perdere un calciatore a zero. Come è successo al Milan con Donnarumma o come sta accadendo con altri giocatori al PSG. E potrebbe succedere anche alla Fiorentina con Vlahovic. Noi gli abbiamo dato la possibilità di mettersi in mostra in campo, di giocare titolare. Ha segnato 20 gol e ora abbiamo dei problemi per quanto riguarda il rinnovo del contratto. Devono esserci delle regole chiare. Non possono esserci contratti di 5 anni che alla fine non sono realmente di 5 anni perchè al terzo anno viene già rinegoziato“.

Articolo precedenteMondiali ogni due anni, Uefa: “Ci opporremo. Così si danneggia il calcio”
Articolo successivoInter, Brozovic è stato proposto al Barcellona. Rinnovo ancora lontano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui