FIORENTINA COMMISSO CHIESA – Intervistato da “La Gazzetta dello Sport“, Rocco Commisso, patron della Fiorentina, ha parlato di Federico Chiesa, uno dei migliori giocatori della rosa di Iachini e oggetto di desiderio di diversi club, su tutti Juventus e Inter.

Commisso è alla presidenza della viola dallo scorso luglio, quando era subentrato alla famiglia Della Valle. In città è stato sin da subito un idolo della tifoseria. E lui stesso ha sempre mostrato grande attaccamento alla piazza.

Così il presidente americano: “Federico sa cosa è la Fiorentina, chi sono io e i nostri tifosi e dove vogliamo arrivare. Andare altrove può essere un rischio per lui. Io voglio una Fiorentina che sia un punto di partenza e non di arrivo. Chiesa deve decidere e, come ho detto, se vuole andarsene lo accontenterò a patto che la cifra sia giusta. Quanto è la clausola rescissoria di Lautaro? 111 milioni? Beh, potrei levare un milione su Chiesa. No, sto scherzando. Basta che la cifra sia giusta“.

FIORENTINA COMMISSO CHIESA – Poi aggiunge: “Se Chiesa vuole andare via la nostra priorità sarà quella di avere la giusta contropartita economica. Non ci sono veti per alcune società. Però, in questo momento ho uno splendido rapporto con Federico e con suo padre. C’è un clima positivo che non va alterato“.

Infine: “Iachini? Ci sono ancora dodici partite da giocare. Vediamo. Però Iachini mi piace, ho con lui uno splendido rapporto anche dal punto di vista umano. Viaggia a una media di 1,5 punti a partita. Se va avanti così…“.

Articolo precedenteOsvaldo: “Escluso dal Mondiale a causa dei media”
Articolo successivoJunior Sambia esce dal coma e respira autonomamente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui