FIORENTINA CASTROVILLI – Intervistato da “La Gazzetta dello Sport“, Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina nonché una delle rivelazioni di questo campionato, ha parlato del suo percorso in viola e della sfida di stasera contro l’Inter.

Queste le sue parole: “Cosa ho comprato coi soldi del rinnovo? Ho regalato una casa a mamma Michela e a papà Mario al mio paese, a Minervino Murgia. È stata una sorpresa. Devo tutto alla mia famiglia! I miei miti da ragazzino? Ronaldinho e Kakà. Avevo simpatie milaniste, si capisce vero? Dribblare è la mia passione. A volte in allenamento vado a sfidare Ribery. Lui è un artista ma con me è dura“.

FIORENTINA CASTROVILLI – Prosegue: “Come si batte l’Inter? Con la convinzione. E mettendo in campo più fame. Non sarà facile. Conte ha messo una cattiveria da paura dentro l’Inter. Chi gli toglierei? Troppo facile: Lautaro. Montella a rischio? Ognuno di noi ha attraversato un momento delicato nella vita. E non parlo solo di calcio. Montella ne uscirà. E io darò tutto per lui. Se sono entrato in una favola lo devo a lui. Se l’Inter mi sta corteggiando? Oggi penso solo alla Fiorentina. La Nazionale? E’ stato come vivere in un sogno. Il giorno della convocazione ho ripensato alla festa per strada dopo la vittoria con la Francia nel Mondiale del 2006. A volte i sogni si avverano“.

Articolo precedenteVerona – Torino, 16a giornata Serie A: sfida all’ora di pranzo al Bentegodi
Articolo successivoFlorenzi Siviglia, dalla Spagna: gli andalusi sull’esterno giallorosso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui