FIORENTINA CASTROVILLI – Una delle più grandi rivelazioni di questo inizio di stagione è sicuramente Gaetano Castrovilli, centrocampista classe 1997 in forza alla Fiorentina. Proprio il 22enne ha rilasciato una lunga ed interessante intervista a SportWeek, per commentare il suo inizio di stagione e i suoi piani futuri.

“Se mi chiedo se quello che mi sta capitando è vero?– ha esordito – Devo ancora realizzare. Per dire: faccio il mio primo gol in A al Milan, la squadra per cui tifavo da bambino. Il giorno dopo avevo già dimenticato. Forse è proprio questa la mia forza. Non so se è spensieratezza o incoscienza, non riesco neanche io a capire. Perciò, quando mi guardo allo specchio, vedo ancora il ragazzo che ero prima. Vengo dalla strada e non intendo rovinarmi la reputazione per quattro soldi in più. Arrivo da una famiglia di lavoratori, gente semplice che mi ha insegnato a tenere i piedi per terra sempre, anche se la ruota inizia girare veloce e per il verso giusto.”

FIORENTINA CASTROVILLI – Su quanto sia importante una figura come Franck Ribery: “Sia dentro che fuori dal campo è una persona eccezionale. In allenamento ci sfidiamo tante volte. Quando ha la palla, vado a cercarlo e viceversa. C’è un bel rapporto, è una persona fantastica.”

 Sulle parole di Giancarlo Antognoni, che lo ha paragonato a sé stesso e a Marco Tardelli: “Anche le sue parole mi sono scivolate addosso. Antognoni è Firenze, lo ringrazio, apprezzo, però finisce qui. Ci siamo parlati un sacco di volte, ma è più forte di me: ascolto un complimento e me ne scordo.”

Sui suoi sogni da bambino: “Non ho mai pensato a tutto questo, vivevo alla giornata esattamente come oggi. Anche adesso non penso mai al futuro, non mi piace fare programmi a lunga scadenza. Sono fatto così e forse dipende anche dal fatto di essere cresciuto in una famiglia costretta a vivere alla giornata, senza pensare mai al domani.”

Articolo precedenteInter, Lukaku: “Sempre sognato i colori nerazzurri. Io come Adriano”
Articolo successivoMilan – Napoli, occhi su San Siro: formazioni e cronaca [LIVE]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui