FIGC GRAVINA CORONAVIRUS – Intervenuto al programma “Radio Anch’Io Sport” di “Radio Rai“, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha parlato della situazione relativa al campionato legata all’emergenza Coronavirus.

Queste le sue dichiarazioni: “Stiamo navigando a vista in un clima di nebbia assoluta. Sono convinto che il 3 aprile sia una data forse troppo vicina per pensare a una ripartenza immediata di tutte le attività, non solo quelle sportive ma anche quelle economiche. Per questo ho iniziato a parlare di una possibile ripresa ai primi di maggio, ma anche questa data al momento è del tutto teorica. Dobbiamo andare avanti di giorno in giorno cercando di dare alcuni riferimenti di date, altrimenti corriamo il rischio di farci trovare impreparati“.

FIGC GRAVINA CORONAVIRUS – Aggiunge: “Campionato spalmato in due stagioni? Non posso escludere nulla. Dobbiamo cercare di programmare con l’idea più ottimista che è quella di portare i campionati a termine. Fra le diverse ipotesi ho preannunciato anche la possibilità di non assegnazione del titolo, di congelamento della graduatoria o del ricorso a playoff e playout. Se non sarà possibile portare a termini i campionati, adotteremo altre decisioni. Non è escluso anche che il campionato di oggi possa essere bilanciato su due stagioni diverse. Oggi capisco che c’è tanta curiosità, ma nessuno oggi è in grado di dire quale sarà il nostro futuro, il nostro domani“.

Articolo precedenteNapoli Demme: “Essere qui è un sogno. Gattuso e Pirlo i miei modelli”
Articolo successivoMercato Lazio Lovren, biancocelesti sul difensore del Liverpool

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui