Ferrieri Caputi parità – Maria Sole Ferrieri Caputi ha scritto la storia nel nostro campionato: è stata proprio lei infatti il primo arbitro donna a dirigere una partita di Serie A. Intervistata da Il Messaggero, Ferrieri Caputi ha rilasciato varie dichiarazioni focalizzandosi soprattutto sulla parità sessuale nel mondo del calcio.

Esordio – “L’esordio? Un momento emozionante, dal riscaldamento al dopo partita, le due squadre, Sassuolo e Salernitana, eccezionali. Mi hanno regalato una maglia con su scritto il mio nome, firmata dai giocatori. Sentivo il pubblico, quel giorno erano solo apprezzamenti. Poi, non è sempre così. E’ stata una giornata particolare, una festa”.

Festeggiamenti – “Forse erano tutti consapevoli di far parte di qualcosa di storico, che aspettavamo con gioia”.

Simo al passo – “In Italia ci siamo messi al passo. La mia emozione è la stessa di qualsiasi altro che ha fatto il mio passo, uomo o donna. La risonanza mediatica poi, ha resto tutto speciale. Io rappresento un percorso di ragazze che mi hanno preceduto: se sono qui è anche per loro”.

Ferrieri Caputi: “In Italia siamo al passo con la parità”

Parità raggiunta? – ”Io la sento questa parità: ho le stesse opportunità e gli oneri dei miei colleghi, le mia capacità sono adeguate. Anche nei numeri siamo cresciute, nella nostra associazione ci sono circa duemila ragazze. Certo, sono ancora in minoranza rispetto agli uomini, e solo aumentando la base si potrà fare un confronto vero. Al momento le ragazze hanno le possibilità di raggiungere i loro sogni e questo conta”.

Calcio più simpatico? – “Alla fine dipende sempre dalle decisioni che si prendono. Non ci dobbiamo preoccupare di piacere o di far contento qualcuno. Ci sono dei parametri e noi possiamo decidere in base a quelli. Non so dire quando, ma penso di sì, si arriverà alla parità. Le nuove generazioni sono più aperte”.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Gyokeres, il nuovo bomber europeo: Arsenal pronto a fare follie
  2. Dall’Inghilterra: Musiala rifiuta il rinnovo col Bayern Monaco
  3. Valencia-Real Madrid, Vinicius protagonista ma quante polemiche arbitrali: “Vittoria negata al Mestalla”
Articolo precedenteMilan, Leao giura amore: “Resto qua”
Articolo successivoCaos in Baviera: Bayern Monaco, Goretzka e altri otto in partenza

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui