FAVOLA GIRONA, MISTER MICHEL SVELA I SEGRETI DEL SUCCESSO – Il Girona è la favola della Liga spagnola. Gli Albirrojos sono in testa al campionato con 41 punti e non hanno intenzione di fermarsi. La clamorosa vittoria nella scorsa giornata della Liga ottenuta contro il Barcellona ha confermato che il Girona può dire la sua nella lotta per il titolo.

L’allenatore del club biancorosso, Michel, ha concesso un’intervista al quotidiano sportivo Marca, svelando i segreti della cavalcata dei suoi ragazzi verso la vetta della classifica.

FAVOLA GIRONA, MISTER MICHEL SVELA I SEGRETI DEL SUCCESSO

Ecco le parole di mister Michel:

La ricetta del successo

“Le ore di lavoro sono tante, ma soprattutto c’è tantissima forza di gruppo. Ciò non potrebbe accadere se le ore che dedichi non sono di qualità. Abbiamo un clima di lavoro in cui lavoriamo con gioia, ma è una gioia di miglioramento. L’abbiamo coltivato in questi tre anni, soprattutto con la grande base che ha la squadra, che come ho già detto è il cuore del Girona: Stuani, Bernardo, Juanpe, Juan Carlos.

Ora siamo in un grande momento grazie a quel lavoro quotidiano. Inoltre, abbiamo uno staff molto numeroso e in tutti i settori abbiamo grandi professionisti e grandi persone. E la base è questa: il segreto del Girona sono le risorse umane e che il giocatore sappia che siamo tutti sempre lì per dare una mano e farle migliorare. Penso che sia questo il grande segreto di questo Girona“.

L’allenamento e la cura di sé stessi

“Sono molto esigente nel mio settore e le richieste degli altri settori sono le loro. Insieme raggiungiamo un modello di allenamento molto elevato. Gli attori principali sono i giocatori. Parlo tanto con loro di cultura sportiva e loro l’hanno già fatta propria perché 24 ore al giorno è una lunga strada e stai qui con loro solo cinque o sei ore. Gli altri 18 devono badare a se stessi e sanno come farlo”.

La gioia del momento

“Credo che, in questo momento, ci troviamo in un momento molto bello a Girona, stiamo facendo la storia. Oggi mi godo il momento, il futuro si vedrà. La felicità che abbiamo qui è molto importante e ci sta portando a fare la storia”.

La possibilità di vittoria dello scudetto

“Non è il momento di parlare di poter vincere la Liga, ma è il momento di dire che siamo una squadra che può ambire all’Europa. Questo mi è molto chiaro e i giocatori me lo stanno dimostrando. Tra 10 giornate vedrò se ci sono possibilità di lottare per la Liga, ma non siamo ancora arrivati ​​all’ultimo terzo della competizione”.

Articolo precedenteCairo: “Con Juric momenti di tensione. Radonjic deve capire…”
Articolo successivoRoma, Bove rinnova: “Grazie per poter continuare il percorso in famiglia”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui