FASSONE BONUCCI – Ieri a Sportitalia è intervenuto l’ex Amministratore Delegato del Milan Fassone, nonché ex dirigente di Juve. Inter e Napoli, parlando tra le altre cose di Bonucci e Donnarumma. Il Dirigente ha lavorato con il Milan da aprile 2017 fino a luglio 2018, ovvero nel periodo in cui il Milan era sotto Li Yonghong e prima dell’avvento della Elliot Management Corporation.

Queste le parole di Fassone a proposito di Bonucci, trascritte per il web da milannews.it:

Bonucci è stato un errore. Il rinnovo di Donnarumma no. Al momento dell’acquisto di Bonucci avevamo già fatto otto o nove acquisti. La strategia era di costruire una rosa con il 4-3-3, i difensori li avevamo già, non ci mancava un sesto. Ci mancava la prima punta per cui avevamo un ragguardevole gruzzolo, 70 milioni. La scelta fu quella di ridurre il budget per la punta e di prendere un leader per guidare lo spogliatoio. Mi venne sottoposta questa possibilità, col senno di poi se avessimo fatto la punta la storia sarebbe stata diversa. Montella era da confermare, credo abbia fatto bene. Non ho mai ricevuto offerte per Donnarumma. Era in scadenza, la mia possibilità di negoziare era bassissima ma era da mettere nella condizione di rinnovare per ottenere plusvalenza nel caso di cessione

Articolo precedenteCancelo Manchester City è fatta! Alla Juventus Danilo più soldi
Articolo successivoDani Alves San Paolo: accordo raggiunto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui