Passato il periodo dell’asta di riparazione, ci si appresta ad affrontare questa ultima fase della stagione. Sicuri di aver puntellato la rosa in maniera minuziosa, si aspettano i bonus degli attaccanti delle squadre di prima fascia, i vari Cristiano Ronaldo, Dzeko, Piatek e Icardi se ricucirà lo strappo con l’Inter, però anche i club che lottano per la salvezza possono regalare dei +3 decisivi.

I consigli per il fantacalcio non dormono mai e prenderemo in esame quei centravanti in grande spolvero. Partiamo dal Cagliari che è ancora invischiata nelle zone calde della classifica. Maran ha ritrovato la luce dopo un periodo avaro di risultati e dal gioco poco brillante. Il suo salvatore ha un nome: Leonardo Pavoletti. L’ex Genoa e Napoli ha tracciato la via dei sardi, che era smarrita, realizzando una sontuosa doppietta e mandando al tappeto l’ostico Parma. Pavoletti è l’idolo indiscusso della “Sardegna Arena” grazie ai suoi efficaci colpi di testa che sono letali quasi quanto una fucilata dalla distanza.

Udinese e Spal possono vantare un reparto offensivo di tutto rispetto ma le reti stentano ad arrivare: Lasagna e Antenucci sono la copia sbiadita di quei bomber ammirati nella passata stagione, quei giocatori tutta corsa e sacrificio sembrano svaniti nel nulla. Le speranze dei friulani e del club spallino sono riposte in Okaka e Petagna: l’ex Watford è tornato in Italia con lo scopo di salvare l’Udinese. Ce la sta mettendo tutta utilizzando la sua potenza fisica per spazzare via le difese avversarie. La punta scuola Milan, invece, sta uscendo fuori dal guscio dopo un avvio altalenante. Semplici lo sta trasformando in un attaccante universale abile a servire palloni d’oro ai suoi compagni di squadra e a segnare come un rullo compressore. La strada intrapresa è quella giusta, adesso bisogna continuare a pedalare.

Se il tragitto della Spal è un po’ pianeggiante, quello dell’Empoli mostra qualche insidia. Iachini avrà bisogno di uno scalatore per affrontare queste impervie salite e Caputo possiede queste caratteristiche. L’attaccante dei toscani darà il massimo per raggiungere la salvezza: non è il classico bomber che aspetta il pallone in area ma è un lottatore nato capace di infiammare il popolo empolese. Caputo non sarà solo: c’è anche La Gumina il quale vorrà tornare ad essere utile in avanti dopo alcuni acciacchi fisici.

[df-subtitle]Fantacalcio: il Bologna si aggrappa alla “Trenza” mentre Chievo e Frosinone…[/df-subtitle]
Nella zona rossa della classifica, sono presenti Bologna, Frosinone, Chievo. Sembrano destinate a scendere in B ma daranno battaglia per non mancare al campionato di Serie A 2019/20. I felsinei sono rinati sotto la guida di Mihajlovic proponendo un gioco organizzato e propositivo. L’allenatore serbo può contare su un buon parco attaccanti dove tutti possono dire la loro: la costanza di Santander, la voglia di rivalsa di Destro e l’esperienza di Palacio, quest’ultimo giocherà un ruolo fondamentale. “El Trenza” ha quei colpi di genio che servono per decidere gare difficili e dall’esito incerto.

Anche il Frosinone ha un giocatore dalle caratteristiche simili e ha il nome di Camillo Ciano. Poteva arrivare prima in Serie A ma ha preferito maturare tra i cadetti prima di approdare in terra ciociara. Il suo sinistro vellutato non ha ancora finito di stupire, ha sfornato e sfornerà altri assist per i fortunati compagni di reparto Ciofani e Pinamonti.

Concludiamo con il Chievo che pare abbia già un piede nella fossa ma la speranza è l’ultima a morire. Non mancherà l’apporto del “sempreverde” Pellissier, salvo infortuni, e di Stepinski il quale si sta rivelando una piacevole sorpresa in una stagione sgangherata per i colori gialloblu.

Articolo precedenteIcardi-Inter, possibile abbassamento della clausola rescissoria
Articolo successivoRoma, Igor Zaniolo: “A fine stagione incontreremo la Roma per il rinnovo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui