Fabregas: “Il progetto era di allenare il Como” – L’ex fuoriclasse spagnolo Cesc Fabregas in estate ha appeso gli scarpini al chiodo e ha iniziato la carriera da allenatore nelle giovanili, ma non si sarebbe mai aspettato di trovarsi a inizio Dicembre sulla panchina della prima squadra.

Nonostante ciò i risultati ottenuti fino ad ora sono buoni: terzo posto momentaneo in solitaria a cinque punti da Venezia e Parma. Fabregas è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport rilasciando dichiarazioni interessanti.

Sulla tattica – “Stiamo cambiando idea di gioco e farlo a campionato in corso non è semplice. Non mi piace difendere uno contro uno. In B c’è questa tendenza, c’è meno qualità: noi dobbiamo essere forti fisicamente, intelligenti e organizzati. Anche in difesa. Non lavoriamo in funzione dell’uomo, ma della palla. Poi tre punte, due e un trequartista, dipende: contano la qualità dei giocatori e il tipo di partita”.

Fabregas: “ Il progetto era di allenare il Como ma non così presto, Arteta mi ha aiutato”.

Sulla promozione in prima squadra – “Avrei continuato volentieri con la Primavera per abituarmi al nuovo lavoro. Certo, poi il progetto era di allenare il Como, ma lo giuro: non pensavo così presto. Mi ha aiutato Arteta. Mi ha detto: non puoi sapere di essere un bravo allenatore, ma se sei convinto delle tue idee e hai tanta esperienza, è giusto buttarsi. Mi ha motivato”.

Sugli allenamenti – “Se un allenamento va male non dormo”.

Vedremo se Cesc continuerà a sognare la promozione in Serie A insieme a tutta la città di Como.

LEGGI ANCHE:

  1. Wirtz, il padre: “L’anno prossimo resterà al Bayer Leverkusen”
  2. Milan-Napoli, intreccio per Miranda: gli azzurri tentano l’inserimento
  3. Milan, spiraglio Kiwior: le parole di Arteta non blindano il polacco
  4. Agente Di Gregorio: “Concentrati su Monza, Giugno è lontano”
  5. Yildiz, il ds dell’Arsenal: “Ci piace, ma trattare con Giuntoli è difficile”
Articolo precedenteLe big europee pazze di Yldiz, la Juventus pensa alla cessione
Articolo successivoNuovo stadio Cagliari, unanimità del Comune: il punto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui