[df-subtitle]Il punto sulle nazionali giovanili italiane alla vigilia dell’esordio nell’Europeo Under 19[/df-subtitle]Il Mondiale è appena terminato, ma è già tempo di Europeo Under 19 con sede in Finlandia, dove l’Italia si è brillantemente qualificata tra le migliori 8.
L’Italia nonostante la crisi che ha coinvolto la Nazionale maggiore con l’esclusione da Russia 2018, nelle ultime stagioni ha posto le basi con importantissimi risultati, per un futuro si spera radioso, a patto che quello che viene seminato (leggasi giocatori di talento) venga anche poi raccolto, facendo giocare i migliori elementi nei top team di Serie A, evitando che magari finiscano a fare una modesta carriera tra serie B e serie C. Se Francia e Inghilterra negli ultimi anni sono state fra le migliori nazionali in assoluto a livello giovanile, scontrandosi proprio con noi e battendoci – e la lungimiranza del progetto la si vede anche da quello che è stato raccolto nel recente Mondiale, e ricordiamo come l’Italia nell’ultimo Europeo Under 19 fu sconfitta in finale dalla Francia di Mbappè due stagioni fa – l’ italia a livello di Nazionale Maggiore deve ancora ritrovare la sua identità, ma i risultati tra 2016 e 2018 delle giovanili fanno ben sperare:

Nel 2016 in Germania l’Italia Under 19 conquista l’argento sconfitta (nettamente) in finale dalla Francia. (Miglior risultato dopo il 2003, oro e il 2008, di nuovo argento)
Nel 2017 in Corea l’Italia Under 20, gruppo che è il naturale prosieguo di quello che l’anno prima arrivò in finale nel torneo di categoria tedesco, conquista per la prima volta nella propria storia la semifinale, venendo sconfitta solo dalla fortissima e strafavorita Inghilterra. Dopo aver battuto in una sorta di rivincita, agli ottavi, la Francia. L’Italia conquisterà il bronzo nella finalina, contro l’Uruguay, dopo i calci di rigore.
Nel 2017 in Polonia l’Italia Under 21 arriva in semifinale, sconfitta dalla Spagna che poi perderà in finale contro la Germania. Ma è un ‘Italia piena di talento su cui puntare con alcuni giocatori oramai in pianta stabile nella Nazionale maggiore.
Nel 2018 in Inghilterra l’Italia Under 17, conquista dopo 5 anni di nuovo la Finale, venendo sconfitta dall’Olanda. È una nazionale che conta su tre grandissimi talenti classe 2001 sul quale bisognerà puntare nel futuro: Riccardi, Vergani e Fagioli. La sconfitta con l’Olanda arriva solo ai calci di rigore, emblematico come la finale è stata disputata tra le due grandi nazionali assenti al Mondiale di Russia 2018.

Ora è il turno della Nazionale Under 19, per ripetere quel risultato del 2016 e soprattutto per staccare il pass un’altra volta, per il mondiale Under 20 del prossimo anno.

Il Torneo si svolge in Finlandia con diretta TV su Raisport, sono 8 le squadre qualificate divise in due gironi.

Girone A

Tutte le partite dell’Italia andranno, a cominciare dalla sfida contro i padroni di casa della Finlandia oggi,  in diretta su Raisport (per l’orario italiano, tirare indietro di un’ora)

Girone B


Le prime due classificate di ogni girone si scontreranno nelle semifinali, le terze invece nello spareggio che regalerà l’ultimo accesso al Mondiale del prossimo anno.

Questi i convocati della nazionale italiana agli ordini del CT Paolo Nicolato:

In attacco c’è abbondanza con 5 giocatori potenzialmente tutti titolari e alcuni già con presenze e gol in Serie A; negli altri reparti i leader sono indubbiamente Melegoni, Zaniolo e Tonali a centrocampo, Zanardelli, Tripaldelli e Bettella in difesa e Plizzari in porta. Spicca invece l’assenza di uno dei leader: Bastoni.
Articolo precedenteMilan, Suso potrebbe restare
Articolo successivoOcchio Juve, il Borussia Dortmund vuole Mandzukic

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui